Il difensore civico regionale Carlo Lio indagato per abuso d’ufficio

Una decisione relativa al suo intervento di surroga di un consigliere comunale di Legnano. Indagati anche l'ex sindaco Giambattista Fratus, l'ex vicesindaco Maurizio Cozzi e l'assessore Chiara Lazzarini

difensore civico regionale carlo lio

Il difensore civico regionale Carlo Lio è stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Busto Arsizio con l’accusa di abuso d’ufficio. Una decisione relativa al suo intervento di surroga di un consigliere comunale di Legnano, provvedimento dichiarato illegittimo dal Tribunale Regionale e che nel marzo scorso evitò il commissariamento del comune dell’hinterland milanese.

Nella stessa vicenda risultano indagati anche l’ex sindaco di Legnano Giambattista Fratus, l’ex vicesindaco Maurizio Cozzi e l’assessore Chiara Lazzarini, già arrestati a maggio per turbativa d’asta.

Secondo quanto contenuto nel fascicolo del pm Nadia Calcaterra i tre avrebbero istigato il difensore civico regionale a intervenire con un provvedimento “illegittimo” per restare in Comune dopo le dimissioni in massa dei consiglieri comunali di minoranza e del presidente del parlamentino cittadino, proprio in seguito all’assegnazione dell’assessorato ai Lavori Pubblici a Lazzarini.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 24 Settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.