Ricerca

» Invia una lettera

Busto Arsizio, hanno scambiato il nostro condominio per un wc per cani

1 di 3

1 di 3

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

19 novembre 2019

Egregio Direttore solitamente non mi piace postare immagini di questo tipo ma mi rivolgo a lei in quanto pur avendo già avvisato le Autorita locali non siamo riusciti ancora a venirne a capo…

Come Lei avrà già intuito si tratta di un episodio di maleducazione che ormai perdura da mesi; in via Einaudi n. 6 di Busto Arsizio, sembra che qualche individio abbia scambiato la nostra via per un WC canino, questo signore di cui purtroppo ignoriamo l’identità fa scaricare le defezioni del suo cane (e se ne guarda bene dal raccoglierle) proprio davanti all’agenzia Mazzini noto ufficio che svolge pratiche automobilistiche, oltre che davanti all’ingresso del nostro condominio. Ho postato solo 3 delle foto che ho in archivio per problemi tecnici di e-mail ma le assicuro che sono numerosissime e di grossa quantità in quanto presumiamo sia un cane di grossa taglia.

Non so che dire abbiamo avvisato anche le autorità locali ma con scarsi risultati, le chiediamo cortesemente se può dare visibilità a questa mia segnalazione per poter richiamare l’attenzione pubblica.
Cordialità
Franco Pezzimenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Felice

    Caro signore lei ha osato andare contro al gadget-toy per eccellenza, il cane e all’enorme giro di soldi che ci ruota intorno.
    Verrà bollato di essere antianimalista e molto probabilmente riceverà minacce da coloro a cui personalmente appiopperei 500 € di tassa all’anno in quanto possiedono un animale che quotidianamente impesta dei suoi ricordini le nostre città.
    Così scremiamo gli amanti veri degli animali (e rispettosi degli essere umani che ricordo essere sempre ad un gradino superiore) dai semplici modaioli dotati di cervello piccolo ma cane grosso e possibilmente aggressivo.