Ricerca

» Invia una lettera

Inciviltà alla Motta Rossa

1 di 1

Inciviltà alla Motta Rossa
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

17 gennaio 2017

Gentilissimo Direttore,
le scrivo questa breve lettera per sottolineare come, per l’ennesima volta, i prati siti in località “Motta Rossa”, sulla strada SP62 che da Varese porta a Brinzio, lo scorso weekend (14-15 gennaio 2017) siano stati presi d’assalto da una mandria che definire “incivili” è fare loro un complimento.

Automobili parcheggiate ovunque, anche a bordo carreggiata, ostacolando il normale transito veicolare, persone che letteralmente si “buttano” in mezzo alla strada per attraversare… insomma una follia in piena regola che si ripete, in barba al codice della strada -e ad ogni regola del buon senso-, ad ogni minima nevicata. Per non parlare poi dei “ricordi” lasciati sul sito, dove prima del loro barbaro passaggio era tutto bianco e, dopo aver letteralmente mangiato tutta la neve (e grattato pure l’erba), il fondo si presenta ora marrone: bottigliette, cartacce, pezzi di slitte e persino un bob intero che, quasi sicuramente rotto durante la giornata, il suo misero e incivile proprietario, invece di riportarselo a casa per poi smaltirlo -come avrebbe fatto una persona normale con almeno un neurone attivo- ha pensato bene di abbandonarlo sul posto… Veramente un ottimo esempio per i suoi figli!

Come utente di questa strada spero cessino quanto prima questi comportamenti da menefreghisti sottosviluppati e, confidando nell’uso del cervello (per chi ce l’ha) da parte di questi “bobbatori della domenica” spero in maggiori controlli, invitando anche gli altri utenti a segnalare in massa alle forze dell’ordine quando si presenta questa inaccettabile situazione. Non oso immaginare se dovesse transitare un’Ambulanza o un camion dei Vigili del Fuoco in emergenza; sicuramente non riuscirebbe, poiché tra la neve a bordo strada e le auto barbaramente parcheggiate ambo i lati, il transito assicuro che è parecchio difficoltoso e questo è inaccettabile per una strada extraurbana parecchio trafficata.

Sperando di non dovermi ripetere alla prossima nevicata, ringrazio tutti per la cortese attenzione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Felice

    Ormai la gente è quella descritta dal lettore. Mono-neurone allo stato libero che pretendono anche di avere ragione. Se poi sono accompagnati da pargoli sclerotici allora la distruzione è dietro l’angolo.