» Invia una lettera

Pallacanestro Varese, non rinnoverò l’abbonamento a “scatola chiusa”

basket pallacanestro varese
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

16 Maggio 2024

Egregio direttore,
sono un abbonato della Pallacanestro Varese molto deluso.

Della stagione sportiva appena conclusa si è già detto tutto e non si salva quasi nulla. Roster iniziale costruito in economia e completamente inadeguato. Asse play-pivot da coprirsi gli occhi con le mani, Brown controfigura di quello dell’anno scorso, acquisti in corsa a casaccio a parte ovviamente Mannion e forse Besson e non vado oltre.

Poi, al fatto che alla fine di ogni stagione non si riesca a trattenere un giocatore buono che sia uno ci eravamo ormai abituati, ma quest’anno si è arrivati al paradosso di riuscire a cedere il miglior giocatore del roster a stagione in corso e a salvezza non ancora acquisita.

Che dire delle otto sconfitte subite in casa? E dell’allenatore? Lasciamo perdere.
Ora però la Legabasket ha pubblicato i dati consuntivi di presenze ed incassi nei palazzetti di serie A1 e qui è emerso che per entrambe le statistiche il pubblico di Varese si piazza al quarto posto.

Abbiamo quindi che qui a Varese i tifosi sono arrivati quarti e la squadra 14esima vicinissima al baratro della retrocessione.
Un po’ tanta la differenza; davvero i tifosi di questa gloriosa Società si meritano tutto questo? Direi di no.

Comunico fin da adesso che non rinnoverò l’abbonamento a scatola chiusa come ho sempre fatto e spero lo facciano tutti i tifosi abbonati. Si deve prima vedere come si muoverà il club sul mercato e che squadra verrà allestita per la prossima stagione. Verranno trattenuti i pochi pezzi pregiati di questa stagione come Mannion, Moretti e McDermott? E per l’allenatore un altro sconosciuto o seconda/terza scelta a basso costo?
Nella peggiore delle ipotesi che non voglio nemmeno immaginare utilizzerò parte del gruzzoletto dell’abbonamento per assistere a singole partite di cartello.

Spero quindi che Scola e C. si diano da fare perché forse non l’hanno ancora capito ma qui a Varese per il basket siamo di bocca buona e non vogliamo più accontentarci di queste tristi stagioni e salvezze con il patema d’animo.

Cordialmente
Luigi Berengan

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.