» Invia una lettera

Treni in Lombardia, totale insicurezza a bordo

pendolari trenord
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

3 Dicembre 2023

Gentile direttore,
secondo lei è normale non sentirsi sicura su un treno in pieno giorno in provincia di Varese?
Sabato scorso mi sono trovata in una situazione di potenziale pericolo su un treno (linea Trenord Laveno-Milano Cardona).
In prossimità di Tradate è salito un individuo che definirei “soggetto pericoloso”, con evidenti problemi psichici. Ci tengo a specificare che era italianissimo.

Prima si è avvicinato ai passeggeri chiedendo ingenti somme di denaro, poi ha iniziato a fare commenti ad alta voce e ad isultare la povera bigliettaia, costretta ad ignorarlo. Fortunatamente è sceso a Saronno.
Sul treno c’erano parecchi turisti, molto sorpresi della situazione.

Sono schifata dalla totale insicurezza che siamo costretti a vivere in Italia sui mezzi di trasporto locali, avendo tra l’altro pagato più di 10 euro per andare da Varese a Milano. È totalmente inutile incentivare le persone a prendere i mezzi, piuttosto della automobile. Non ci si sente sicuri. Non capisco come sia possibile che ancora nel 2023 si possa prendere un treno senza aver pagato il biglietto. In tutto in resto d’Europa una cosa del genere è utopia.

Per non parlare del vicino “Tilo” svizzero, in cui una situazione affine, non sarebbe durata nemmeno un minuto. Servono più controlli e meno chiacchiere. A bordo non basta una persona che effettui controlli. Inoltre, si trattava di un treno nuovo e nonostante fosse mattino era parecchio sporco.

La situazione generale dei treni regionali lombardi è scandalosa. Servono provvedimenti immediati.
Invito i signori Galimberti, Sala e Fontana a prendere un treno locale, troppo comodo investire solo sulle frecce.

Laura, 31 anni

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.