Ricerca

» Invia una lettera

Il Comune: “Nessuna discrezionalità, la multa era un atto dovuto”

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

8 gennaio 2010

Egregio direttore Giovannelli,

vorrei precisare i contorni della questione sulla multa alla Filarmonica Indunese, perché così come descritti non ci sembrano precisi.

In occasione del Concerto di Gala del 5 gennaio scorso, la pubblicizzazione dell’evento da parte della Filarmonica è stata davvero capillare (e visto la partecipazione alla serata, indubbiamente efficace) ma – inutile nasconderlo – anche particolarmente invasiva.

Avendo presenti le benemerite finalità dell’iniziativa l’Amministrazione – pur richiamando privatamente i responsabili della Filarmonica a future campagne pubblicitarie meno disinvolte – riteneva di poter chiudere un occhio. Così non ha ritenuto di dover fare il concittadino che ha segnalato il fatto ai Vigili e al quotidiano locale, invero sempre molto attento e prodigo di spazio a questo tipo di “segnalazioni”.

Il risultato è che davanti a una denuncia alla Polizia Locale quest’ultima – agendo in autonomia nel far rispettare la Legge – non può non intervenire.

La sanzione comminata dai Vigili è infatti un atto dovuto; la multa che sanzionava un indubitabile abuso, seppur commesso in buona fede, era a quel punto inevitabile.

Ecco perché ci sembra inesatto sintetizzare il tutto con il titolo “il Comune le suona alla Filarmonica” e concludere il pezzo evocando la maggiore opportunità di “tirate d’orecchio” d’ammonimento, facendo balenare margini discrezionali che la legge invece non ammette.

Ha ragione il sig. Tortosa a sottolineare i meriti e il valore artistico della Filarmonica, associazione benemerita che gode in paese e in provincia di giusta fama e prestigio: nella polemica è passato in secondo piano il fatto che la serata di Gala è stata piacevole e ben riuscita, vi ha assistito un folto pubblico che ha potuto anche festeggiare don Giorgio Marelli, insignito del premio Induno Ringrazia.

Di una cosa possono star certi tutti i cittadini indunesi: non sarà certo questo insignificante episodio a incrinare il fecondo rapporto tra Amministrazione e Filarmonica, uno dei veri punti d’orgoglio della nostra Comunità.

Stefano Redaelli - Assessore alla Cultura e Associazioni - Comune di Induno Olona

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.