Ricerca

» Invia una lettera

La storia è storia

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

21 giugno 2011

 Egregio sig. Direttore,
mi vorrei intromettere in un battibecco scatenatosi nelle ultime lettere a firma Roberto, Marco C. e altri.
L’ultima lettera firmata Marco C. mi ha colpito negativamente, chi l’ha scritta ha voluto rinnegare le foibe, trasformandole nel seguente modo:
<Le foibe sono state usate in modo strumentale e politico dalla destra fascista e nazionalista per ri-scrivere la storia e usarla come clava contro chi, ancora oggi, si ribella, contro il razzismo e il fascismo moderno che del nazionalismo fa la sua bandiera.>
Questa frase manca di rispetto alle vittime di quel vergognoso eccidio, ed è ancora più vergognosa se pensiamo alle parole del Presidente della Repubblica, il quale ha riconosciuto le “colpe” dei compagni che hanno taciuto e occultato l’esistenza delle foibe.
Non so quanti anni lei abbia, a me a scuola è sempre stata negata ogni informazione e conoscenza delle foibe, i miei libri di storia non ne parlavano, le basti pensare che è solo da 2 anni o poco più che ne si celebra la triste ricorrenza con cerimonie ufficiali.
Questo non è revisionismo storico è solo il giusto e triste riconoscimento dei fatti, mi è piaciuto la definizione fatta in una precedente lettera, “vittime della follia umana”, è proprio questo quello che sono, e le vittime non hanno un colore politico.
Mi dispiace che il sig. Marco C. non voglia leggere il libro di Pansa, io li ho letti quasi tutti, hanno raccontato semplicemente la storia prima, durante e dopo la guerra.
Li legga anche lei questi libri, male non le farà, e non le faranno neanche cambiare idea, alla fine della lettura avrà solo qualche informazione in più, il bello di quei libri è che contengono fatti e riferimenti storici realmente accaduti e documentati.
Leggere apre la mente e ci insegna a non ripetere gli errori compiuti da altri.
Le foibe, le fucilazioni naziste, le rese dei conti del dopo guerra e altro ancora appartengono al passato, sono passati più di 60 anni, è giusto vedere le cose a 360 gradi, non deve aere paura, i nazisti rimarranno nazisti; i fascisti, fascisti; i comunisti, comunisti; e i morti, morti.
Non è un gioco di parole, è la volontà di scrivere finalmente il libro di storia della seconda guerra mondiale, scritto senza rancori e senza omettere nulla.
Se non vuole leggere il libro, vada sul monte Pasubio a vedere l’ossario, appartiene alla prima guerra mondiale, guardi all’interno, tutto ciò che c’è dentro non è servito da lezione a nessuno, a distanza di pochi anni è scoppiato il secondo conflitto.
Ora guardi al nostro stato, dobbiamo proprio continuare con questa guerra di rossi contro neri? Non possiamo permetterci di aspettare di avere un governo che vada bene alla parte chic del paese per poter finalmente governare.
Non vi rendete conto che senza quel benestare nessuno potrà mai governare come si deve?
Abbiamo una classe politica vecchia, ma ancora più vecchi sono i componenti di tutta quella casta che paralizza il paese, mi sono tolto lo sfizio di guardare l’età e l’appartenenza politica dei componenti di CSM, Corte Costituzionale, Cassazione, e tutti gli altri organi che dovrebbero essere sopra le parti, si tratta di persone non elette che possono fare il bello e il cattivo tempo, oggi tocca al governo Berlusconi, un domani toccherà al suo successore chiunque esso sia.
Questo è lo scontro da superare, dovremmo iniziare noi cittadini a superarlo, mentre continuiamo a scontrarci in modo controproducente, ma chi ci rimette siamo solo noi, i politici, la casta in generale in questo clima di scontro perenne ci sguazza.
Dividi et impera, a Roma lo sanno da più di 2000 anni.
RingraziandoLa per lo spazio concesso, porgo cordiali saluti

D.C.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.