Ricerca

» Invia una lettera

Le domeniche a piedi non servono

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

12 maggio 2013

Caro Direttore,
questa delle domeniche a piedi è una stupidaggine tipica di questo paese senza senso delle misure e delle proporzioni. L’impatto del blocco del traffico veicolare sull’inquinamento è pressoché nullo. Basta calcolare la percentuale di ore assenza di traffico rispetto alle ore di un anno e si vedrà che è ininfluente. Se poi si osservano le deroghe e tutti i rivoli di eccezioni si va sul ridicolo.Nei paesi veramente civili le città sono strutturate in modo da dare un dignitoso spazio a tutte le componenti: auto, pedoni, ciclisti, disabili eccetera in cui gli impedimenti e le facoltà di uso sono proporzionate all’importanza e ai diritti-doveri delle varie utenze. Questo in modo permanente e non occasionale.Da noi vige solo la prepotenza che ognuno esercita appena ne ha facoltà. Dare spazio a qualcuno agendo in modo coercitivo nei confronti di qualcun altro fornisce solo ulteriori occasioni di scontro e di astiosità. Cose di cui il nostro paese è fin troppo pieno. Va modificata in modo permanente la struttura fisica delle città a cui si devono applicare regole certe e costanti. Far vincere qualcuno a tavolino per periodi limitati non ha nessun senso, anche se è molto più comodo.Grazie cordiali
Saluti

Paolo Pavan

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.