Ricerca

» Invia una lettera

Scandalosa Alitalia

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

11 ottobre 2007

Che cosa bisogna aspettarsi da un Paese che paga dei “camerieri” specializzati d’alta quota dai 1800 ai 3100 euro netti al mese, e paga a un ricercatore che si batte per la ricerca contro il cancro per salvare milioni di esseri umani 800 euro al mese, con contratto a progetto?
Sono stufo di sentire i piagnistei dei dipendenti AZ, si adeguino allora anche loro,alla crisi del paese.

Domanda: perché quando i metalmeccanici da 800 euro al mese manifestano, la polizia carica i manifestanti, e quando manifestano quelle inservienti d’alta quota, paralizzando il paese nessuno fa nulla? Perché nessuno ha fatto nulla per i 7000 operai/impiegati Alfa Romeo di Arese lasciati a casa dal Sig. Prodi quando era presidente Iri tramite Fiat (Agnelli)? Cosa giustifica 3000 euro al mese di stipendio per una hostess? Cosa fa di così ultradelicato, più di un carabiniere a Palermo, di un ingegnere, di un professore, di un medico? non guida lei l’aereo, serve solo caffè! E anche in maniera discutibile…

Con questo ogni lavoro è decoroso e degno di essere fatto se onesto, ma dobbiamo essere sinceri e realisti. Qual è il suo compito? Fare evacuare la gente in emergenza? Ma a me non risulta che un pompiere, che fa evacuare un grattacielo o un palazzo guadagni così tanto (vedi i pompieri dell’11 settembre e i nostri grandi pompieri e protezione civile).

Si difendono, dicendo che la media degli stipendi assistenti di volo all’estero, è molto più alta. Ma vi rendete conto? Secondo uno studio interno della compagnia, un assistente di volo Alitalia con 7 anni di anzianità e una media di 60 ore/volo al mese percepisce uno stipendio lordo in media superiore del 66 per cento di quello dei colleghi Volare e Air One (fonte Panorama). In base a queste stime un assistente di volo Alitalia guadagna 3.400 euro lordi al mese contro i 2.050 di un collega di Volare e i 2.200 di Air One.

Allora cosa dovrebbero guadagnare per servire caffè? 5000/6000 euro al mese? Però non dicono che gli stranieri in gran parte le divise se le devono pagare, e che i vantaggi economici sono estremamente ridotti, e che non hanno i rimborsi che hanno loro, e che hanno una retribuzione base molto più bassa (escluso diarie), e la previdenza sociale se la devono pagare privatamente, e se sono in ferie non vengono pagate. Sapete che mi hanno detto da fonti abbastanza autorevoli, che a Roma c’era un tempo (non so se ancora così) un ufficio, con una equipe di persone pagate solo per dare il nome all’aereo.

Tenete conto che all’Alitalia sono ormai parecchi anni che non arriva un aereo nuovo, e anche quando gli arrivavano, era nell’ordine di 3/4 all’anno….e poi? Che facevano questi tizi? Un’equipe solo per dare un nome? Pagati dalla nostre rinunce quotidiane, che si riversavano drammaticamente sui nostri figli! La retorica la fanno loro, quello che percepiscono all’estero a noi non ce ne deve fregare nulla, qui siamo in Italia, con le problematiche italiane e con la crisi italiana. Non sarei qui a scrivere ciò se avessimo un Pil come quello del Giappone, o degli Usa.

Non sarei qui se l’Italia e le sue compagnie fossero ricche come quelle saudite, o asiatiche. Siamo in Italia, con le sue conseguenze, quindi che si adeguino anche loro! Il loro lavoro lo possono fare tranquillamente con 1200 euro al mese decorosi dato che la compagnia gli paga già alberghi ovviamente in trasferta/previdenza sociale, mutua, Inps/ferie. Sapete che mi han detto delle hostess una volta? Che i loro stipendi non si possono abbassare perchè ormai il loro tenore di vita si basa su quegli introiti. Ah si?
E al tenore di un metalmeccanico, di un impiegato, di un contabile, di un carabiniere, un ricercatore, non ci ha mai pensato nessuno…questi vivono d’aria? Vediamo un pò: qual è il tenore di una hostess, con 3000 euro al mese: una bella macchinetta nuova, un appartamentino di proprietà non molto costoso ma chic, qualche abito firmato, bijotteria a manetta, qualche bel viaggio gratis in giro per il mondo, un ristorante quando si vuole, nessun padrone, malattie a iosa, un mutuo concesso anche se si è a contratto a termine…magari lavora di più di 8 ore, ma anche in catena di montaggio c’e’chi lavora più di 8 ore! Ammortizzatori sociali elevati, in caso di disoccupazione…sapete a cosa ammonta l’indennità di disoccupazione di una assistente di volo stagionale? L’indennità è corrisposta nella misura del 40% della retribuzione percepita nei tre mesi precedenti la cessazione dal lavoro, nei limiti di un importo massimo mensile lordo che per il 2007 è di 844,06 euro, elevato a 1.014,48 euro per i lavoratori che possono far valere una retribuzione lorda mensile superiore a 1.826,07 euro. L’indennità viene pagata mensilmente dall’Inps con un assegno, quindi, l’indennità di disoccupazione di una hostess parte da un minimo rosicato di 844 euro mensili (1.600.000 lire lo stipendio di un impiegato/operaio) a un massimo di 1014 euro (2.000.000 di lire lo stipendio di un operaio/impiegato superfortunato). Ci credo che si possono permettere mutui con contratti precari, le loro indennità sono praticamente stipendi medi di comuni mortali!

E non mi dite che non possono campare, se campa con molto meno un impiegato o un metalmeccanico. Fatela finita, non è retorica! È la realtà, se si devono fare sacrifici, li facciano tutti dai dirigenti,alle hostess ai “piloti”….col lavoro che fate, potete campare già con decorosi 1800 euro al mese!

M.G.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.