Ricerca

» Invia una lettera

Torna il diario di Mariuccia

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

11 agosto 2011

Egr. direttore,
sto continuando a sfogliare il diario di Mariuccia, la casalinga di buon senso che tenterà di sistemare i conti italici.
Oggi si occupa di…..
Con i miei migliori saluti.
Alberto Gelosia

Dal diario di Mariuccia: dopo il Quirinale, Palazzo Chigi. Forse a Stromboli i telefoni non prendono: non sono riuscita a mettermi in contatto con lo staff presidenziale per chiedere udienza. Ad ogni buon conto ho lasciato il messaggio alle segreterie telefoniche del Quirinale, di Castelporziano e di Villa Rosebery.
Sempre seguendo il consiglio di Elisabetta, oggi cercherò di capire come è amministrato il secondo Palazzo in cima allo Stato: Palazzo Chigi. Anche qui la solita difficoltà: non trovo il bilancio e i rendiconti che mi servono. Pazienza, mi affiderò ai numeri raccattati qua e là. Anche trovare un termine paragone estero è impossibile: ci sono troppe differenze di funzionamento. Un dato probabile mi viene dalla Germania, dove pare che il Palazzo costi 300 milioni anno.

In ogni caso le cifre trovate sono mostruose e non aggiornate. Siamo passati dai 3.621 milioni del 2006 ai 4.294 milioni di un paio di anni fa. Anche il numero dei dipendenti non è uno scherzo. Pare che a palazzo Chigi lavorino ben 4.500 persone, oltre 1.400 in più di quelle previste nella pianta organica.
Non mi serve fantasia per i suggerimenti, sono simili a quelli di ieri: Bisogna fare un bilancio entro i termini imposti alle società per azioni. Bisogna farlo certificare da ente esterno e renderlo facilmente consultabile dai cittadini. Bisogna rispettare da subito la pianta organica, e poi ridurre il personale come in Germania. Bisogna dare un bilancio autonomo alla protezione Civile che grava su Palazzo Chigi per più di 2.100 milioni e anche ai dicasteri senza portafoglio ( cifra ignota ) che diventerebbero controllabili. Quanto al resto sarebbe giusto portare la spesa ai 300 milioni della Germania, dico Germania e non San Marino. Bisogna che siano resi pubblici i nomi e i compensi di collaboratori e funzionari. Come faccio a dire a Silvio che se la sua Fininvest fosse amministrata come palazzo Chigi sarebbe fallita da un pezzo? Anche le guardie di questo Palazzo pare che non scherzino, dovrò essere cauta nell’illustrare le mie conclusioni. Ci penserò su. 
Buona notte

Mariuccia M.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.