Ricerca

» Invia una lettera

Un esercito di Generali e di bambini infreddoliti

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

12 novembre 2012

Caro Direttore,

il presidente della Unione Provincie Italiane, Antonio Saitta, ci dice che per ritorsione verso i tagli annunciati alle regioni è pronto a chiudere i riscaldamenti nelle scuole.
Saitta è furbo perchè evidentemente nella sua uscita dal tono vagamento TERRORISTICO omette di specificare realmente i veri costi della politica. Se proprio dovremmo fare a meno di qualcosa a causa di questi tagli partiremo dal riscaldamento nelle scuole.

Ma quanto spendono la regione per i riscaldamenti di scuole e sedi provinciali?

Dati alla mano la spesa è di 160 Milioni di Euro a fronte di un complessivo di 8,5 Miliardi (MILIARDI) di Euro.
E’ un pò come se ad una famiglia che mediamente spende ogni anno 8.500 € gli venga chiesto di risparmiare 160 € e rinunci non al cashmere della moglie ma al cappotto del bambino facendolo congelare.
Ma quale sarebbe il cashmere di Saitta?

Potremmo partire dai 112 Milioni di Euro spesi per "adeguamento sistemi informativi" e "parco software".
Potremmo partire dai 43 Milioni di Euro spesi per carburanti e lubrificanti delle numerose auto blu.
Potremmo partire dai 50 Milioni di Euro spesi per collaborazioni e consulenze.
Potremmo partire dai 18 Milioni di Euro per il mantenimento delle auto di servizio.

Ma se proprio tali voci di spesa risultano improrogabili e necessarie sicuramente avremmo altri punti dove andare a sforbiciare. Per esempio nel nostro Esercito che conta ben 452 Generali con uno netto mensile medio di 7.000 euro.
Del resto questi Generali comandano un complessivo di 118.000 uomini nelle forze armate.
Per raffronto gli Stati Uniti hanno circa 800 Generali ma con un esercito di 10 volte superiore che supera il MILIONE di unità.

E’ tutto chiaro? Avete bisogno di altre cifre o posso smettere di fare i conti della serva. Questa NON E’ CRISI , è semplicemente una presa dei fatti. In questo paese dove tutti si lamentano perchè si deve sempre colpire chi non può protestare? Perchè Saitta chiuderebbe il gas nelle scuole mentre potrebbe risparmiare sulle spese di trasporto degli assessori che si recherebbero sul posto di lavoro con i mezzi propri o i mezzi pubblici?

Sveglia italiani…che ormai è tardi.

Felice Griffi - Tradate (VA)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.