Costruiamo una città a prova di… carrello della spesa

Tra le iniziative del progetto "Cesvov per tutti" una "Guida all'accessibilità di Varese". Sabato 19 maggio un convegno confronterà le diverse esperienze italiane

Un manifesto, un sito internet (www.cesvovpertutti.it) , una tavola rotonda e poi il via alle rilevazioni per arrivare a realizzare una guida all’accessibilità di Varese. Sul campo, ad impegnarsi nelle misurazioni di pendenze e accessi, ci saranno giovani disabili. Sono questi i passi che sta facendo il progetto "Cesvov per tutti – guida all’accessibilità di Varese", messo in campo dal Centro di servizi per il volontariato della provincia di Varese e che ha l’obiettivo di sensibilizzare la cittadinanza alle tematiche della disabilità e dell’accessibilità. Accessibilità non significa solo creare uno scivolo con la pendenza corretta, ma significa un passo in più per rendere la città fruibile da parte di una larga fetta delle popolazione fatta non solo di disabili ma anche di anziani, persone che hanno temporanei problemi di deambulazione e mamme con le carrozzine. In particolare sul fronte degli anziani le statistiche dicono che tra 15 anni il 35% delle popolazione sarà fatta di over 65 (più di una persona su tre) e per la sola città di Varese nel registro "persone fragili" ci sono circa 2mila persone che per età e condizioni fisiche sono da considerare a rischio.

Nei mesi scorsi il progetto ha cominciato a concretizzarsi con il coinvolgimento di un gruppo di associazioni che, sul territorio, si occupano di disabilità. L’obiettivo era quello di far vedere che esiste un tessuto molto attivo e complesso che opera in questo ambito e così in effetti è stato: 17 tra associazioni ed organizzazioni di volontariato hanno risposto all’appello. Tutte le informazioni circa i servizi de esse attuati a favore di chi ha disabilità motorie o sensoriali e delle loro famiglie sono stati raccolti all’interno di un manifesto che al momento è oggetto di una campagna di affissione pubblica in città. Si tratta di una sorta di "chi è chi" delle organizzazioni che si occupano di disabilità suddivise tra tutela e rappresentanza (10), sport (4) e assistenza (3).

Cesvov per tutti parte dalla disabilità ma non si ferma ad essa: il contributo della guida all’accessibilità, infatti, sarà un contributo per tutti. «La nostra non vuole essere una logica di scontro e contrapposizione – spiega infatti Renato Bertola, consulente del Centro di servizi per il progetto – come accade spesso quando si parla di barriere architettoniche, ma intendiamo guardare al bicchiere mezzo pieno piuttosto che a quello mezzo vuoto. Vorremmo che chi progetta spazi pubblici o privati lo facesse con il carrello della spesa in mano: infatti i centri commerciali sono spesso i luoghi più accessibili a tutti proprio perché progettati per muoversi con i carrelli della spesa». E soprattutto parlando di accessibilità quello che è più necessario è un cambiamento culturale da parte di tutti. «Spesso, sottolinea il direttore del Cesvov, Maurizio Ampollini – manca attenzione nei confronti di chi ha problemi di disabilità motoria o sensoriale.»

Per questo motivo si è pensato a un seminario pubblico, in programma per il 19 maggio presso la sede di Economia dell’Università (via Monte Generoso ore 9 – 12) nel quale si parlerà proprio di accessibilità e delle esperienze fatte in altre città. "Le guide all’accessibilità – dice Bertola – sono già realtà ad esempio a Como, Genova, ma anche Roma ed Assisi". Il seminario dal titolo "esperienze di guide all’accessibilità di altre città: tra risultati attesi e obiettivi conseguiti" metterà a confronto Martino Villani, del Centro di Servizi di Como, Gabriele Favagrossa, dell’Aias Milano, Miguel Gerez dell’associaozone Acces & Mobilité di Bruxelles e il professor Marco Cosentino dell’Università dell’Insubria.

Il progetto Cesvov per tutti è nato all’interno del "2007 Anno europeo delle pari opportunità per tutti".

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 10 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.