Tagliò la lingua a un alunno: condannatata a 2 mesi

Il caso della maestra che punì un bambino indisciplinato con una forbice: non lo fece apposta

E’ stata condannata a due mesi di carcere l’insegnante di 23 anni che lo scorso 20 febbraio colpi alla lingua, con una forbice, uno scolaro di 7 anni che disturbava. Ma è soprattutto la motivazione delle sentenza, che è favorevole alla donna, dato il giudice ha derubricato il reato a lesioni colpose, escludendo in pratica che la maestra volesse tagliare la lingua al bambino. L’episodio accadde nella scuola di via Dolci a Milano e , sollevò un caso nazionale sul comportamento della giovane insegnante di fronte alla vivacità del ragazzino. Il pm, nella sua requisitoria, ha chiesto 4 mesi e che venisse riaffermato il principio che "nei confronti dei nostri bambini che affidiamo alle istituzioni pubbliche e agli insegnanti e’ doveroso non infliggere delle lesioni".

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Gennaio 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.