“Le antenne della telefonia spuntano come funghi”

San Fermo, villa Toeplitz e via Cimabue: il consigliere comunale del Pd Fabrizio Mirabelli segnala un aumento dei ripetitori a Varese

Sarà che la stagione è favorevole ma, ultimamente, a Varese, i ripetitori della telefonia mobile spuntano davvero come funghi.

Prima quello di San Fermo, poi quello di villa Toeplitz ed ora, infine, quello di via Cimabue.
E’ bene, dunque, ricordare che l’apposito Regolamento, approvato all’unanimità dal Consiglio comunale il 22 maggio 2008, all’art.6 c.1 lettera C prevede che gli impianti debbano essere obbligatoriamente installati ad almeno 100 metri dalle scuole.
Tale distanza è rispettata nei tre casi citati?
A noi sembra che l’antenna di San Fermo sia vicina a una scuola media, quella di villa Toeplitz a una sede dell’Università, quella di via Cimabue a una scuola materna.

Chiediamo, pertanto, all’Assessorato alla Tutela ambientale, che ha rilasciato i permessi, di effettuare gli opportuni controlli e, in caso di violazione delle disposizioni del Regolamento comunale, di comminare le sanzioni previste dall’art.20.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore