“Basta insulti”, Unione Italiana chiude il dialogo

"Ci rimettiamo al giudizio della legge", così i responsabili del partito che ha fatto ricorso al Consiglio di Stato per l'annullamento delle elezioni amministrative del 2011

Un comunicato di poche righe per chiudere la porta al dialogo. Così Unione Italiana ha deciso di interrompere il tentativo di chiudere la vicenda del ricorso per l’annullamento delle elezioni del maggio 2011 a Busto Arsizio nonostante la profferta del sindaco Farioli, della quale abbiamo dato notizia proprio questa mattina, mercoledì. Unione Italiana. Ecco il comunicato che, in teoria, mette fine al dialogo.

Unione Italiana ha offerto alla Città di Busto e alla sua Amministrazione comunale un contributo di idee nuove e di nuove energie, per dare un rinnovato slancio all’attività amministrativa cittadina, rinunciando ad ogni emolumento, quindi a costo zero per la collettività. Come tutta risposta, la nostra offerta ha invece suscitato una serie spropositata di reazioni ostili, rabbiose e offensive.  A questo punto, venendo a mancare i presupposti minimi per iniziare una reciproca e fruttuosa collaborazione, Unione Italiana ritira la sua offerta di cooperare con l’attuale amministrazione bustocca e si rimette al giudizio della legge.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Maggio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.