Ucciso a calci e pugni in mezzo alla strada

Topacio Anthony Edinson è stato massacrato di botte in mezzo alla strada, sotto gli occhi di decine di passanti, per motivi che potrebbero essere legati alla droga. "Una violenza inaudita" commentano i carabinieri

Lo hanno aspettato davanti ad un locale in viale Zara a Milano e lì lo hanno massacrato di botte, riducendolo in fin di vita. Morirà poco dopo in ospedale. Si è conclusa in questo brutale modo la vita di Topacio Anthony Edinson, ragazzo 34enne che lascia una moglie e una figlia. Il motivo della brutale aggressione, filmata da diversi passanti, potrebbe essere legato ad una lite scoppiata intorno ad partita di droga di modesto valore, circa 1.500 euro, trovata addosso al ragazzo.
Il giovane filippino ha trovato la morte poco dopo mezzanotte, ucciso dai calci e dai pugni di altri tre ragazzi: Leonil Dela Chica, Rafael Pujanes (entrambi hanno precedenti per rissa e lesioni) e Mark Dimapasoc. I tre sono stati fermati da un agente di polizia penitenziaria di passaggio per quella zona, subito raggiunto da una volante della polizia. «È stato massacrato a calci e pugni con violenza inaudita. E’ stata un’aggressione violentissima e molto rapida», riferiscono i carabinieri della compagnia Duomo, che hanno arrestato i tre sospettati e che ora dovranno rispondere di omicidio aggravato in concorso. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Novembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.