Un tetto fotovoltaico per il Newton. Il più grande in città

L'istituto tecnico ha acceso, lo scorso primo gennaio, l'impianto da 364 Kw e che permette un abbattimento del 60% dei costi energetici

Il tetto è stato tutto bonificato dall'amiantoIl più grande impianto fotovoltaico della città di Varese è stato attivato da Enel proprio l’1 gennaio scorso. Si tratta del sistema di produzione di energia istallato sulla nuova copertura dell’Isis Newton, e che risulta tra i primi 30 impianti più potenti a livello regionale e tra i primi 5, se la graduatoria si circostanzia esclusivamente all’impiantistica posizionate sui tetti. Quello del Newton, infatti, è un fotovoltaico da 364 Kw e garantisce un abbattimento del 60 per cento rispetto al costo della bolletta energetica annuale, la quale si aggira attorno ai 100 mila euro. ( nella foto la complessa operazione di bonifica dall’amianto)

L’accensione del fotovoltaico al Newton è motivo di soddisfazione per l’Assessore all’Edilizia scolastica Gianfranco Bottini: «Realizzare su una copertura un impianto di queste dimensioni e potenza non è semplice. Tanto più in considerazione del contesto in cui sorge, ovvero in una città come Varese dove, per evidenti ragioni di tutela paesaggistica, vi sono molti vincoli e limiti da rispettare. La soddisfazione poi raddoppia, poiché questa operazione, oltre che un evidente vantaggio sul risparmio

della spesa, porta anche a un miglioramento ambientale».

In corso d’opera furono molte le contestazioni da parte di docenti e studenti. Le proteste erano incentrate sulla tempistica: perchè non fare la bonifica dell’amianto durante i mesi di chiusura della scuola? Anche i ragazzi uscirono dalle aule sollevando il pericolo che i lavori penalizzassero la didattica. La Provincia, però, contestò le accuse di poca sicurezza e proseguì. 

L’anno nuovo quindi si apre con il raggiungimento di un traguardo. «Il 2012 è stato un anno importante – spiega Bottini – Abbiamo completato il piano di rinnovamento delle coperture degli edifici scolastici, istallato e attivato 35 impianti fotovoltaici per un totale di 3 milioni di Kwh. Operazioni in linea con quanto prefissato e che rispettano anche il dato stabilito rispetto al risparmio. I nostri impianti, infatti, ci consentiranno un taglio sulla bolletta energetica complessiva di tutti gli edifici pari a circa 800 mila euro l’anno, ovvero il 60 per cento».
 

Infine ricorda l’Assessore Bottini, «con la sostituzione dei tetti, ora non vi è più presenza di amianto. Insomma un lavoro complesso ed articolato e che siamo riusciti a portare a termini in tempi ridotti grazie all’impegno dell’amministrazione, ma anche dei miei collaboratori e dei fornitori. Un’operazione che ha come ciliegina sulla torta il fatto che Provincia di Varese rientra nel IV Conto Energia, ovvero la categoria più favorevole per quanto riguarda i finanziamenti».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 11 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.