Piove fortissimo, in mezza provincia pericolo esondazioni

Fiumi e laghi sorvegliati speciali. Allerta meteo della Protezione Civile su tutto il territorio e primi disagi nell'Alto Varesotto e a Varese

GERMIGNAGA – Si segnalano miglioramenti in via Donizetti. Il Margorabbia si mantiene su livelli stabili. Il prefetto di Varese nel frattempo sta effettuando dei sopraluoghi in zona per verificare di persona le situazioni di criticità.

Galleria fotografica

Il lago Maggiore a Laveno Mombello 4 di 4

PORTO CERESIO – Una lettrice ci segnala che la il Ceresio si è molto ingrossato a causa delle piogge incessanti di questo pomeriggio, invadendo il lungolago. 

Alle 19 di lunedì sera, la situazione meteo sta peggiorando.

GERMIGNAGA – Si segnalano i primi allagamenti in via Donizetti. Tra Luino e Germignaga il ponte del Tresa, attualmente chiuso, è lambito dalle acque dei due fiumi. Preoccupa la situazione del fiume Tresa che continua a salire di livello e potrebbe esondare tra Voldomino e la zona dei Fanfani (via don Folli).

MONTEGRINO – La strada del Cucco che collega Mesenzana a Luino è stata chiusa perchp i tombini stanno straripando e non raccolgono più le acque meteoriche.

VARESE – L’assessore all’ Ambiente Stefano Clerici, viste le previsioni meteo delle prossime ore, avvisa tutti i cittadini che hanno abitazioni/uffici lungo il corso dell’Olona e del Vellone che è sconsigliato lasciare le auto nei garage. Sono possibili esondazioni nella notte.

LUINO – Il Consorzio Regolazione del Ticino ha comunicato una possibile esondazione del Lago Maggiore nella notte tra mercoledì 12 e giovedì 13 novembre. Da martedì pomeriggio, il Servizio Pericoli Naturali della Confederazione Elvetica prevede un sensibile innalzamento del livello del Lago Maggiore. Si invita pertanto la cittadinanza ad adottare ogni necessaria cautela anche al fine di preservare i propri beni (ad esempio, liberare cantine e autorimesse, locali al pian terreno) soprattutto nelle abitazioni sul Lungolago e nelle zone del Tresa e del Margorabbia. Nelle prossime ore seguiranno ulteriori comunicazioni che verranno diffuse sul sito del Comune di Luino www.comune.luino.va.it e con ogni altro mezzo di comunicazione possibile. Il Sindaco Andrea Pellicini ha allertato il Gruppo della Protezione Civile per monitorare le aree a rischio.

MALNATE – Il torrente Lanza è esondato alla Folla di Malnate, sul posto la protezione civile.
E’ esondato il Margorabbia alla zona Premaggi di Germignaga, dove già aveva creato problemi la settimana scorsa.
E’ chiuso il ponte sui fiume Tresa e Margorabbia, al confine tra Luino e Germignaga.
Secondo le informazioni in possesso al comune di Germignaga, i due fiumi sono cresciuti nel pomeriggio alla velocità di 15 centimetri l’ora. 
Il lago Maggiore potrebbe esondare presto a Laveno e cresce di 2 centimetri all’ora
Al Cucco, località tra Luino e Montegrino dove mercoled’ scorso sono state sgomberate 120 persone, il fiume è sorvegliato dalla polizia municipale e la protezione civile sta distribuendo, ai residenti, sacchi di sabbia. 
A Mozzate è allagata la zona dell’hotel Fiere. 
 

Ore 13
Piove su tutta la provincia di Varese dalle 17 di domenica sera ed è di nuovo allarme per la situazione dei corsi d’acqua  e del lago Maggiore. La Protezione Civile ha diramato un’allerta meteo per le prossime 36 ore. A Luino è stato chiuso il ponte sul fiume Tresa per precauzione visto l’ingrossarsi del Margorabbia che, proprio in quel punto, si unisce alla Tresa per poi sfociare nel lago Maggiore. Lo stesso lago Maggiore sta risalendo di livello oltre i 195,5 metri sul livello del mare ed è già oltre la soglia di esondazione a Laveno Mombello. 


                 (Il livello del lago Maggiore sul sito Astrogeo.va.it)

Anche il fiume Olona è di nuovo in piena. A Castellanza è al limite massimo e rischia di esondare nella zona bassa della città, in piaza Castegnate. In Valle Olona è già esondato nei prati. A Varese si segnala già un allagamento in via Salvore dove sono presenti i Vigili del Fuoco.


                            (L’Olona a Castellanza alle 13 di lunedì 10 novembre)

La Protezione Civile è in allerta su tutto il territorio e colonne di mezzi, già questa mattina, si dirigevano dal sud verso il nord della provincia, dove si temono i disastri maggiori. Sorvegliata speciale la zona del Cucco (Montegrino) e dei Premaggi (Germognaga) dove il Margorabbia potrebbe esondare nuovamente e allagare abitazioni e aziende, come già accaduto nella notte tra mercoledì e giovedì scorso (leggi qui).

LE IMMAGINI: Il lago Maggiore a LavenoIl Ticino al Panperduto 

Se avete segnalazioni potete contribuire alla nostra diretta liveblog oppure usando twitter con l’hashtag #meteova

(seguono aggiornamenti)

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 10 Novembre 2014
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Il lago Maggiore a Laveno Mombello 4 di 4

Galleria fotografica

La piena del Ticino al Panperduto 4 di 7

Galleria fotografica

La chiusura del ponte sul Tresa a Luino 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.