Volantinaggio della Cgil in PS: “Sicuri di volervi far curare?”

Tagli continui, riduzione di personale, taglio di posti letto e assenza della rete territoriale stanno mettendo in grande difficoltà gli operatori di pronto soccorso. Il sindacato chiede interventi di garanzia

“Sicuri di volervi far curare da medici e infermieri stressati?”. Non usa mezzi termini la Cgil Funzione Pubblica che ha lasciato dei volantini al pronto soccorso varesino per spiegare il proprio punto di vista sulle difficoltà che attraversa la sanità.

Tagli indiscriminati ( 31 miliardi in meno tra il 2011 e il 2015) riduzione del personale sanitario ( -3,38% tra il 2008 e il 2013 per un totale do 23.400 addetti non sostituito) o utilizzo di contratti precari ( 32.000 persone), diminuzioni  di posti letto per mille abitanti ( da 4,7 a 3,4 in 12 anni contro il 4,8 della media dei paesi aderenti all’Ocse). E tutto ciò a fronte di un aumento delle persone affette da patologie croniche: almeno 18 milioni di italiani tra cui 2,3 milioni non autosufficienti, mentre gli investimenti nella prevenzione rappresentano lo 0,5% della spesa sanitaria. 

Insomma, una situazione molto preoccupante che si riverbera su ritmi di lavoro stressanti per i lavoratori degli ospedali che si ritrovano a colmare le carenze della rete territoriale

“ I tagli indiscriminati uccidono la salute. Serve porre fine alla stagione dei tagli lineari, ridurre gli sprechi e investire in nuova occupazione e servizi, investire in competenze e nella valorizzazione del personale a cominciare dalla stabilizzazione di quello precario e del rinnovo dei contratti. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 06 Febbraio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.