Colmegna, troppo presto intitolare il lungolago al professore partigiano

La risposta del Comune dopo la proposta della minoranza: devono passare almeno dieci anni dalla morte di un personaggio per dedicargli un luogo pubblico

Luino

Dedicare il lungolago al professore partigiano Guido Petter è una buona idea, ma è troppo presto per farlo: bisogna lasciar passare almeno 10 anni dalla morte, avvenuta nel 2011.

Questa la risposta, in sintesi, inviata dal sindaco di Luino Andrea Pellicini al consigliere comunale Giovanni Petrotta, estensore della richiesta dell’intitolazione del lungolago di Colmegna al celebre personaggio.

Partigiano, e prima ancora decorato con un encomio dal regime fascista per aver salvato un ragazzo, poi professore di fama mondiale nel campo della psicologia, Petter era originario di Colmegna. Oggi, nella frazione a lago ultimo lembo di Luino prima di Maccagno, vivono ancora le sorelle di Petter.

Era da tempo che si parlava di dedicare il lungolago al Professore. E già nel corso dell’ultima seduta dell’assemblea cittadina il sindaco aveva espresso parere favorevole all’intitolazione, ripromettendosi di proporre la richiesta alla maggioranza e valutando al contempo la fattibilità sotto il profilo formale.

Tutti elementi presenti nella risposta di Andrea Pellicini che ha valutato la richiesta dell’intitolazione come «condivisibile e degna della massima attenzione».

«L’intenzione di portare avanti la proposta è stata posta al vaglio degli uffici competenti – scrive il sindaco nella sua risposta – al fine di certificare la compatibilità con la normativa che disciplina l’intitolazione di qualsiasi luogo pubblico o aperto al pubblico. Sotto tale profilo si rileva che nessuna piazza o strada pubblica può essere intitolata a persone che non siano decedute da almeno 10 anni: questo divieto si estende a tutti i luoghi pubblici o aperti al pubblico».

«Le uniche deroghe consentite al limite dei 10 anni riguardano caduti in guerra o per la causa nazionale. Esiste anche la possibilità di ottenere deroghe in casi eccezionali, ma il procedimento è piuttosto complesso e occorre produrre idonea documentazione che comprovi i particolari meriti nei confronti della Nazione».

«Riteniamo che – conclude Pellicini – decorsi i 10 anni dalla data del decesso avvenuto nel 2011 si potrà attribuire il giusto riconoscimento al professor Giudo Petter e che l’intitolazione del lungolago di Colmegna rappresenti la scelta migliore per onorare la memoria del nostro illustre concittadino».

Andrea Camurani
andrea.camurani@varesenews.it

Un giornale è come un amico, non sempre sei tu a sceglierlo ma una volta che c’è ti sarà fedele. Ogni giorno leali verso le idee di tutti, sostenete il nostro lavoro.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.