Due nuovi appuntamenti per Jazz in Maggiore

Grandi tributi per le serate rientranti nella rassegna musicale che coinvolgerà il Verbano

musica jazz

Dopo il grande jazz delle prime tre serate, con nomi del calibro di Peter Erskine e Paolino Dalla Porta, Jazz in Maggiore propone per il prossimo fine settimana due nuovi appuntamenti cosiddetti off, interessanti occasioni per ascoltare altre musiche in qualche modo legate, tuttavia, con lo spirito del jazz.

Il 5 agosto nello Spazio Polifunzionale Vivi33 a Luino è in programma un Tributo a Pixinguinha, uno dei grandi maestri dello choro, la più importante musica strumentale del Brasile, precedente al samba e alla bossanova.

Quando Pixinguinha scrisse due dei suoi maggiori successi, nel 1916 e nel 1917, fu criticato perché si diceva avessero troppa influenza jazz.

Una formula di improvvisazione di molto anteriore al jazz, dunque, dove il solista esprime la sua creatività su melodie che Villa-Lobos ha definito come l’essenza dell’anima brasiliana.

A far conoscere al pubblico tutta la poesia dello choro saranno Nicola Zuccalà (clarinetto), Francesca Petrolo (trombone), Ciro Radice (fisarmonica), Stefano Risso (contrabbasso) e Norberto Cutillo, percussioni.

Con la partecipazione di Francesca Galante, voce. Sarà invece l’Auditorium di Maccagno, tappa abituale della rassegna, ad ospitare la serata di chiusura, il 6 agosto, con un tributo questa volta ad un autore tutto italiano, Enzo Jannacci.
Protagonisti Francesca Galante e Ciro Radice, animatori dell’Associazione Rinascenze, insieme al pianista Enrico Salvato.

Con voce (insolitamente femminile), fisarmonica e pianoforte i tre musicisti intendono dare risalto alla variegata ricchezza dell’eclettico artista milanese, che cantava (anche) in dialetto ed amava il jazz, con un repertorio che va dalla canzone di sapore popolare agli arrangiamenti jazz degli ultimi anni, dalla canzone umoristica ai testi che affrontano temi di grande drammaticità e intensità, ancora sorprendentemente attuali.

La serata è patrocinata dal Comune di Maccagno con Pino e Veddasca.

I concerti inizieranno alle 21.30 e solo a Maccagno è previsto un biglietto d’ingresso ( € 9 ) a sostegno dell’attività di Rinascenze, associazione di promozione sociale ideatrice e organizzatrice di Jazz in Maggiore, giunto alle porte del decimo anniversario.

I principali sostenitori della rassegna sono il Comune di Luino, il Comune di Germignaga, la Comunità Montana Valli del Verbano, le aziende Rettificatrici Ghiringhelli, Repo, Vivi 33, Gelateria Cagliani, Upim Germignaga, e Francesco Marmino Fotografo. Contribuiscono anche Estetica Roberta, il ristorante Il Boschetto e Millefiori di Germignaga e il ristorante Turismo “Da Mario” di Luino.
Con il patrocinio dei Comuni di Laveno Mombello e Maccagno con Pino e Veddasca e della Fondazione Comunitaria del Varesotto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 agosto 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore