Barceloneta non fa sconti: Banco Bpm eliminato nei quarti di Champions

Ad Hannover i campioni di Spagna battono la squadra di Baldineti 12-7 e volano in semifinale. Ai Mastini, esordienti a questo livello, non basta il poker di Mirarchi

cristiano mirarchi pallanuoto sport management

Dieci minuti di speranza, giocati alla pari contro una corazzata della pallanuoto mondiale, poi il ritorno alla dura realtà: il Banco Bpm Busto ha perso con il punteggio di 12-7 e ha esaurito dopo una sola partita, il quarto di finale, la propria avventura nelle Final Eight della Champions League della pallanuoto.

Troppo forte il Barceloneta, campione “infinito” in Spagna (vince il titolo nazionale dal 2006, senza interruzioni) e tra le principali favorite per salire sul trono d’Europa: i catalani hanno piazzato un super-parziale di 6-0 tra il secondo e il terzo periodo di gioco, divario a quel punto non più colmabile per la Sport Management che al di là della forza dei rivali, non ha giocato la sua miglior partita, nonostante un Mirarchi autore di ben quattro reti.

Poco male, nel senso che il bilancio dei Mastini rimane ampiamente positivo per quanto riguarda la campagna europea: Luongo e compagni avevano iniziato a fari spenti la propria avventura fin dal primo turno preliminare e si sono ritrovati con merito a partecipare per la prima volta della storia al gran ballo delle migliori otto del continente. Avanza invece il Barceloneta che in semifinale troverà a sorpresa il Ferencvaros di Budapest, giustiziere dei croati di Dubrovnik che avevano vinto il girone B, quello del Banco Bpm.

LA PARTITA

Ci vogliono diversi minuti di studio e di superiorità da parte delle difese prima che le due squadre trovino la via della rete. I primi a gioire sono gli uomini di Busto Arsizio grazie a Lazovic che dopo quasi 6′ rompe il ghiaccio con un gran diagonale che fa secco Lopez Pinedo. Il vantaggio dura un amen, perché nel giro di pochi istanti il centroboa spagnolo che, ironia della sorte, si chiama Bustos, va a segno due volte e fissa il 2-1 per lo Zodiac alla prima interruzione.
Al rientro il Banco Bpm pareggia subito con una grande azione: assist di Alesiani dalla destra e imbucata di Mirarchi sul secondo palo per il 2-2. Qui però i Mastini si fermano mentre Barceloneta innesta le marce alte: la bordata a segno di Granados e la rete in superiorità di Fernandez costringono Baldineti a spendere presto un timeout che però no porta i frutti sperati. Prima del cambio vasca infatti vanno a segno di nuovo Famera e Tahull, entrambi in azione di controfuga: 6-2.

La seconda metà di gara si apre di nuovo nel segno dei catalani che realizzano due volte con altrettanti siluri da fuori: prima ci pensa l’attesissimo brasiliano Perrone, poi è la volta di Famera ad allungare ulteriormente il parziale favorevole a Barceloneta. A rompere il digiuno bustocco arriva la rete di Di Somma, in gol con rabbia dopo un fallo subito; una marcatura che ridà al Banco Bpm la voglia di azzannare tanto che il parziale del terzo quarto sarà in parità, 3-3. Le altre reti sono di Mirarchi, prima da vicino su nuovo assist di Alesiani, poi da lontano, mentre Luongo continua a restare a zero, complice pure il palo. In porta, per Baldineti, c’è spazio per Nicosia al posto di un Drasovic non particolarmente in palla ma senza gravi colpe.
Sul 9-5 Busto ha un barlume di speranza, ma il portiere Lopez Pinedo rende dura la vita agli attacchi italiani mentre Mallarach e Perrone ridanno punti ai campioni di Spagna. Prima della sirena conclusiva il giovane Granados sigla la personale tripletta, poi Luongo in superiorità si toglie almeno lo sfizio di andare in rete e fissa il definitivo 12-7 che sancisce il passaggio del turno dei catalani.

Zodiac CNA Barceloneta – Banco BPM SM Busto Arsizio 12-7
(2-1, 4-1; 3-3; 3-2)

Barceloneta: Lopez Pinedo, Famera 1, Granados 3, Munarriz, Vrlic, Larumbez, Fernandez 1, Tahull I Compte 1, Perrone 3, Mallarach 1, Bustos 2, Linares. All. Martin.
Busto Arsizio: Drasovic, Dolce, Damonte, Alesiani, Fondelli, Di Somma 1, Drasovic 1, Bruni, Mirarchi 4, Luongo 1, Casasola, Valentino, Nicosia. All. Baldineti.
Arbitri: Berishvili e Dervieux.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 06 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore