Controlli in piazza Repubblica, saltano fuori le dosi di marijuana

All'arrivo della polizia fuggi fuggi generale, in piazza rimane la droga. Trovate dosi anche in una cassetta postale durante un controllo in un palazzo

Generico 2018

A seguito del recentissimo grave fatto di cronaca accaduto a Varese, dove un pluripreguidicato ha aggredito una passante per futili motivi, procurandole delle lesioni e la scheggiatura di un dente con un violento pugno in faccia, data l’efferatezza del gesto e la ricaduta sulla percezione della sicurezza da parte dei cittadini varesini, il Vice Questore Vicario dott. Leopoldo ha tempestivamente firmato un avviso orale a carico dell’aggressore, già denunciato per il reato di lesioni personali aggravate dai motivi abietti. Nel provvedimento, già notificato all’interessato, la Questura di Varese formula specifiche prescrizioni a carico del soggetto, al fine di evitare che analoghi episodi possano ripetersi.

Inoltre, continua incessante da parte degli Agenti della Poliza di Stato della Squadra Volante l’attività di controllo del territorio e del contrasto alla criminalità cittadina soprattutto nelle zone centrali e delle stazioni. Nel pomeriggio di ieri, come di consueto, gli Agenti effettuavano in Piazza Repubblica un controllo dei soggetti che vi stazionavano. Alla vista degli operanti, il gruppo si dileguava, lasciavando nella fuga per terra un elevato quantitativo di sostanza stupefacente del tipo Marijuana. Nello specifico dentro un barattolo di arachidi vi erano 11 involucri contenenti la sostanza stupefacente, pronti per essere venduti, per un totale di 42 grammi lordi. Inoltre, sopra una bicicletta appoggiata ad un albero lì vicino veniva rinvenuto un marsupio contenente altri 38 grammi lordi della medesima sostanza. Tutta la sostanza veniva immediatamente sequestrata, a carico di ignoti, in attesa dei successivi sviluppi investigativi, che potranno consentire di ricondurre la sostanza ai detentori.

Ed ancora, durante il controllo domiciliare di un ventenne italiano sottoposto alla detenzione domiciliare – arrestato in flagranza del reato di detenzione a fini di spaccio di un etto e mezzo di marijuana nell’aprile 2018 – lo sguardo attento degli Agenti della Poliza di Stato ha consentito di rinvenire all’interno di una cassetta della posta del medesimo condominio, inutilizzata e priva di targhetta identificativa, un sacchetto contenente 16 involucri, con all’interno circa 20 grammi di marijuana. Anche in questo caso la sostanza è stata sequestrata, al momento, a carico di ignoti.

Nel complesso, l’attività di prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti effettuata dagli agenti della Squadra Volante, indirizzata verso luoghi e verso soggetti noti, ha consentito di eliminare dalla illecita circolazione un etto lordo di marijuana e di avviare le conseguenti attività investigative.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 agosto 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore