Quantcast

L’assenza di Leonardi non spaventa la UYBA: Brescia battuta 3-1

Le Farfalle vincono e convincono contro l'ostica Brescia nonostante l'assenza del libero (frattura) e gli acciacchi di Orro. Quando la regista azzurra rientra, Busto mette il turbo

vario

Partita molto combattuta quella tra la Unet E-Work Busto Arsizio e la Banca Valsabbina Millenium Brescia al Palayamamay. Busto vince per 3-1 (28-30, 25-21, 25-18, 25-17) anche se deve sudare le proverbiali sette camicie.

Galleria fotografica

Unet Busto A. - Banca Valsabbina Brescia 3-1 4 di 36

Busto deve pagare una assenza pensate, quella di Giulia Leonardi che nell’allenamento di sabato si è rotta il mignolo della mano sinistra (frattura scomposta) e dovrà stare fuori dal campo per almeno un mese; al suo posto Gennari che ha vestito i panni della “farfalla tigre”, mettendo in campo in ogni caso una bella prestazione mentre la “libero 2” Wang Simin resta ancora in tribuna, alle prese con il solito problema al ginocchio.

A inizio partita Lavarini deve tenere fuori anche Orro per un problema fisico, con una volenterosa Cumino costretta a subentrare senza poter garantire la stessa sicurezza della azzurra che infatti fa la differenza quando da metà del secondo set, viene schierata in campo.
Troppi gli errori in battuta delle biancorosse nei primi due set e troppi errori in fase di contrattacco, anche per la presenza in campo di Washington e Lowe che devono trovare ancora il perfetto equilibrio.
Bella prova, dicevamo, di Orro che rispetto agli scorsi anni ha imparato ad alzare più palloni anche alle centrali. Top scorer Lowe, che alla fine segna 19 punti, seguita da Washington 15.
Bene anche Villani (13 punti) che gioca bene e che non fa rimpiangere l’assenza in attacco di Gennari. Dall’altra parte della rete una Brescia in ogni caso determinata, con Mingardi che trascina la sua squadra (23 punti) ma non riesce a mantenere il ritmo per tutta la gara, così come Segura (10), mentre Rivero ci prova (10 punti) ma non basta.
Le farfalle torneranno in campo giovedì 31 sul campo del Pala Igor contro la Igor Gorgonzola Novara (inizio gara ore 20:30).

LA PARTITA

Coach Lavarini schiera in campo una formazione completamente inedita formata da Cumino in regia (problema al gluteo per Orro), Lowe opposto, Bonifacio e Washington al centro, Herbots (questa sera capitano) e Villani in attacco e Gennari libero (Leonardi fuori per almeno un mese e Wang Simin alle prese con un probelma al ginocchio).

Il primo set inizia subito con un murone di Washington e Busto che va velocemente sul 3-1. L’ace di Rivero riporta la situazione in parità (7-7). Brescia va sul 7-9 e Lavarini ferma il gioco. La UYBA fatica molto e Brescia ne approfitta portandosi 11-14. Sul 16-20 la panchina di Busto ferma ancora il gioco per provare a riportare ordine, ma la squadra sta commettendo molti errori e fatica a trovare precisione e fare punto. Sul 17-20 Lavarini si gioca la carta Orro, nonostante la giocatrice non sia al 100% e mette in campo anche Bici su Lowe. L’ingresso in campo delle due giocatrici sembra dare nuova linfa alla formazione biancorossa che da 18-22 vola sul 21-22. Lavarini schiera ancora Lowe e Cumino ed è proprio l’americana a mettere in campo il 23-23. L’errore in battuta di Villani e l’attacco di Mingardi chiudono il set 28-30 a favore di Brescia.

Secondo parziale a formazioni invariate. Le padrone di casa vanno subito in vantaggio per 6-2. Le bresciane però non ci stanno e grazie a Mingardi tornano in parità (7-7). Sul 7-10 Lavarini ferma il gioco e prova a dare indicazioni alle sue rispetto alla ricezione (disastrosa) e al rientro in campo schiera Orro. Brescia inizia a sbagliare tanto e le biancorosse ne approfittano tornando a -1 (12-14) e ritrovano il doppio vantaggio (16-14 e time out Mazzola). Azioni lunghe e combattute tra le due formazioni che tengono alto il ritmo (21-19). Sul 22-19 Lavarini mette in campo in battuta Bici su Bonifacio ma l’opposto bustocco sbaglia. L’errore di Segura e l’attacco di Villani chiudono il set 25-21.

Nel terzo set in campo dal primo minuto Orro. Le padrone di casa sono ancora in vantaggio (5-39 e mazzola ferma il gioco arrabbiandosi con le sue perché a suo dire stanno giocando solo pallette. Al rientro in campo la UYBA continua a mantenere salde le redini del gioco e guadagna ancora punti (12-8 e time out Brescia). Le farfalle volano sul 19-13 anche se le avversarie non si arrendono e cercano di recuperare un po’ di terreno (20-15). Busto chiude in scioltezza 25-18.

Anche nel quarto parziale la UYBA comincia bene segnando agevolmente il vantaggio per 6-3. Brescia recupera e torna a -2 (9-7). Busto ingrana la marcia e approfittando anche dei tanti errori delle avversarie, si portano sul (20-13). L’errore in attacco di Segura e l’ace di Bici chiudono set e partita 25-17.

SALA STAMPA

Sorride Francesca Villani che sottolinea il carattere della squadra, capace si superare anche la difficoltà di una formazione davvero insolita.: “All’inizio abbiamo dovuto prendere il ritmo e il cambiamento ha sicuramente pesato anche perché è una formazione ovviamente mai provata. Giocare contro Brescia per me ha avuto tanto effetto perché è una formazione che ha contato molto per me. Siamo una squadra forte, anche si testa e contro Novara ci faremo trovare pronte”.

Il presidente Pirola deidca la vittoria a Giulia Leonardi: “Da venerdì si è complicato tutto e a quel punto Lavarini ha dovuto ridisegnare tutta la formazione ma ne è venuta fuori una squadra di carattere e sono contento per loro. Sono contento anche di Aver fatto esordire Bulovic e Cucco, classe 2001 e per me è motivo di orgoglio. Un pensiero a Giulia Leonardi che avrebbe giocato anche con il dito rotto. Dedico a lei la vittoria e so che tornerà più forte di prima. Sono contento di aver riportato in Italia Lavarini perché è un allenatore che mi piace molto. E’ arrivato da poco e dobbiamo dargli ancora il tempo per dimostrare tutte le sue capacità”.

Unet E-Work Busto Arsizio – Banca Valsasbbina Millenium Brescia 3-1
(28-30, 25-21, 25-18, 25-17)

Busto Arsizio: Washington 15, Bartolucci ne, Bici 2, Herbots 17, Gennari (L), Cumino, Orro, Leonardi ne, Villani 13, Lowe 19, Bonifacio 5, Cucco, Berti ne, Bulovic
Brescia: Perry1, Rivero 12, Veltman 4, Speech 6, Saccomani, Mingardi 23, Parlangeli (L), Bridi, Biganzoli, Mazzoleni 3, Caracuta 2, Sala ne, Segura 10, Fiocco ne
Arbitri: Zanussi – Piubelli
Note. Busto: ace 1, errori 13, muri 7. Brescia: ace 6, errori 12, muri 4.

di
Pubblicato il 27 ottobre 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Unet Busto A. - Banca Valsabbina Brescia 3-1 4 di 36

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore