Villa del Balbianello, il bene Fai più visitato d’Italia

Oltre 135mila biglietti staccati e un numero di visitatori in continua crescita per la villa sul Lago di Como. La nuova sfida: la destagionalizzazione e una maggiore apertura

Per il quinto anno di fila Villa del Balbianello è il bene del Fai più visitato in Italia. Il 2019 si chiuderà con oltre 135mila biglietti staccati, un numero in continua crescita che dà gioia a chi lavora ma al tempo stesso richiede grande cura e nuove iniziative.

I risultati sono stati presentati questa mattina, nella bella villa affacciata sul Lago di Como: «Al termine di una stagione estiva in cui Villa del Balbianello ha superato ancora i record di presenze, investiamo ulteriormente nella destagionalizzazione, confermando il prolungamento delle aperture fino all’Epifania con una serie di iniziative pensate con e per il territorio capaci di far cogliere ai visitatori il fascino dell’inverno sul Lago», ha spiegatoGiuliano Galli, General Manager FAI Lombardia Prealpina. «Vogliamo raccogliere questa sfida perché fa bene al territorio, ma anche nella speranza di distribuire meglio i visitatori». Villa del Balbianello quindi, resterà aperta per tutto l’anno con uno stop solo nel mese di gennaio e febbraio.

Luogo di matrimoni, quest’anno sono stati centoventi – il più particolare quello di due sposi che hanno passato in villa sei ore ma con un addobbo di mille rose e ottocento ortensie -, la villa richiama turisti da tutto il mondo e tanti personaggi noti, alcuni del calibro di Dan Brown.

Generico 2018

I visitatori 

I risultati straordinari ottenuti nella classica stagione primavera-estate vedono anche quest’anno Villa del Balbianello, per la quinta volta consecutiva, come il Bene FAI più visitato d’Italia con un nuovo record di 120.000 presenze registrato a fine settembre, con provenienze principali da Regno Unito, Francia, Stati Uniti, Cina, Thailandia, Europa dell’Est e moltissimi dall’India, sull’onda del clamore suscitato dal matrimonio in Villa, un anno fa, tra i due attori indiani più amati di Bollywood, Ranveer Singh e Deepika Padukone. Da annoverare anche un gruppo turistico di 20 persone da Antigua, isola caraibica delle Piccole Antille. I giorni con maggior affluenza registrati quest’anno sono stati: 13 agosto (1.366 visitatori), 15 settembre (1.332) e 20 settembre (1.325). Fra gli eventi ospitati i più numerosi sono sempre i matrimoni. Nel 2019 sono stati circa 120 e già ci sono 60 prenotazioni per il 2020 e diverse richieste per il 2021 e anche per il 2022. C’è chi chiede una cerimonia sfarzosa e chi preferisce una celebrazione più intima, ma per tutti l’attrattiva della location è impagabile.

Il fascino dell’inverno a Villa del Balbianello
Già dalla scorsa primavera, Villa del Balbianello aveva annunciato l’apertura cinque giorni su sette la settimana fino all’Epifania. Il bilancio di questa sfida è in costante crescita. Due anni fa, erano stati 2.300 i visitatori invernali, lo scorso anno il numero è salito a 3.000. Per rendere ancora più suggestiva l’ambientazione, Villa del Balbianello verrà illuminata nel periodo
natalizio nell’ambito dell’iniziativa Lake Como Christmas Light, che coinvolge con proiezioni luminose una trentina di location del Lago di Como, vestito a festa come “il presepe più bello del mondo”.
Villa del Balbianello sarà quindi aperta al pubblico fino a lunedì 6 gennaio 2020 tutti i giorni tranne i lunedì e i mercoledì non festivi: fino al 1° novembre dalle ore 10 alle 18 (ultimo ingresso al Giardino alle ore 17.15; ultimo ingresso alla Villa alle 16.30 secondo disponibilità); dal 1° novembre chiusura alle 17 (ultimo ingresso al Giardino alle ore 16; ultimo ingresso alla Villa alle 15.30 secondo disponibilità). Chiuso 25 dicembre.

I presepi, da Napoli alla Tremezzina
Tradizione di tutta Italia, in Tremezzina i presepi diventano qualcosa di speciale perché uniscono lo stupore del Natale con la meraviglia di uno dei “borghi più belli” del Paese, in un itinerario di spiritualità, creatività, arte e natura che vede al centro Villa del Balbianello. Evento speciale sabato 8 dicembre quando le porte della Villa si apriranno eccezionalmente in orario serale
dalle ore 20.30 alle ore 22.30 per La Notte dei Presepi, un evento che vedrà l’inaugurazione di alcuni spettacolari presepi realizzati dall’Associazione Italiana Amici del Presepe Sezione Tremezzina con cui è attiva una collaborazione ormai pluriennale. Nell'elegante e romantica dimora, visitabile in modalità open house dalle 20.30 alle 21.30, da cui si godono scorci incantati del Lario, i visitatori potranno ammirare l’arte presepiale da diverse prospettive: nella loggia Segrè, saranno esposti i presepi Napoletani fra cui le opere del Maestro Giuseppe Ercolano, mentre nella loggia Durini saranno presenti i presepi di carta dalla Tremezzina e dal mondo. Alle 21.30 sono attesi un concerto sotto le stelle con degustazione di panettone e vin brulée. Si potrà accedere alla Villa tramite il percorso pedonale illuminato da lanterne oppure via lago con servizio Taxi boat a pagamento dal Lido di Lenno. Le visite ai presepi proseguiranno fino all’Epifania.

Sempre più social
La visibilità di Villa del Balbianello viene incrementata anche dagli straordinari risultati dei suoi canali social grazie al rinnovo della pagina Facebook (https://www.facebook.com/villadelbalbianello/), che ha visto un incremento dei follower in una crescita continua e costante, fino a oltrepassare quota 15.000. Merito di una campagna intensa con post pubblicati con grande frequenza (in italiano e in inglese) per promuovere le visite con immagini di speciale suggestione e per sottolineare occasioni particolari.

Alternanza scuola – lavoro
Villa del Balbianello ha intensificato i rapporti con gli istituti scolastici del territorio per allacciare collaborazioni e sinergie sempre più proficue attraverso i programmi di alternanza scuola-lavoro a cui partecipano diversi studenti delle scuole superiori, in particolare da marzo a settembre. Le scuole di provenienza sono sia della città di Como che della Tremezzina, ma alcuni studenti arrivano anche da fuori provincia: Istituto Orsoline San Carlo Como, Liceo Nervi-Ferrari Morbegno, Istituto Vanoni Menaggio, Istituto Caio Plinio Como, Liceo Paolo Giovio Como, Istituto tecnico agrario Fondazione Minoprio.

Sete di cultura e peccati di gola
Si rinnova anche quest’anno l’iniziativa Sete di cultura e peccati di gola, un ciclo di serate da vivere in totale relax tra raffinate cene a tema, degustazione delle eccellenze gastronomiche italiane, visita al giardino e agli interni della villa e musica dal vivo. Primo appuntamento venerdì 4 ottobre con Le Saline Conti Vecchi incontrano Balbianello con cucina e vini sardi, alla scoperta delle eccellenze gastronomiche della Sardegna; seguirà venerdì 11 ottobre con Il Castello Di Avio incontra Balbianello con cucina e vini Trentini, in cui protagoniste saranno le tradizioni regionali del Trentino Alto Adige; infine venerdì 18 ottobre andranno in scena le Marche, con L’Orto sul Colle Dell’infinito incontra Balbianello con cucina e vini marchigiani. Da non perdere inoltre sabato 16 novembre, A cena dal Conte Monzino, nell’ambito della rassegna Tremezzina gastronomica. Sarà un’occasione anche per conoscere meglio la figura di un grande personaggio che in Villa condusse gran parte della sua vita, grazie alla proiezione del docu-film “Guido Monzino: l’ultimo esploratore” cui si potrà assistere nel corso della visita, e che presenta le immagini delle spedizioni che lo stesso Monzino fece filmare dai più grandi operatori dell’epoca. Per tutte le serate: arrivo via lago dal Lido di Lenno compreso nel prezzo. Ore 19.00. Prenotazione obbligatoria m.sormani@fondoambiente.it

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 01 Ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.