Colf infedele denunciata dai carabinieri, prelevati 8 mila euro al bancomat

I datori di lavoro non sospettavano che a far sparire i soldi fosse stata proprio la colf, della quale si fidavano ciecamente. A scoprirla i carabinieri

carabinieri

In lei riponevano la massima fiducia, al punto di non avere il minimo sospetto sulla donna quando hanno notato gli ammanchi dal conto corrente. Ma i Carabinieri della stazione di Castellanza hanno “smascherato” l’illecita attività di una colf (italiana) da molti anni impiegata presso l’abitazione di una facoltosa famiglia castellanzese.

I militari della locale stazione,con una breve ed efficace indagine, hanno denunciato la donna in stato di libertà per il reato di furto ed utilizzo indebito di mezzi di pagamento.

La donna di servizio, infatti, non si è accontentata di asportare oggetti preziosi dall’abitazione ma ha pensato anche di impossessarsi del bancomat prelevando, in diverse circostanze (sempre presso la stessa filiale di Castellanza) poco più di 8 mila euro.  

Quando i carabinieri hanno raccolto le immagini di videosoroveglianza (foto) dell’istituto di credito dove sono stati effettuati gli ultimi prelievi ed hanno mostrato le foto della colf intenta a prelevare ai componenti della famiglia che da anni la ospitava, gli stessi non potevano credere che proprio lei (peraltro in quel momento ancora in servizio in casa) fosse l’autrice dei furti e dei prelievi fraudolenti. Immediatamente allontanata, la donna ora dovrà rispondere dei reati a lei contestati.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 13 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore