“Ciao Luigino, il virus ha rapito il tuo cuore grande ma non ti potremo mai dimenticare”

Luigi Graziani aveva 62 anni, viveva a Castelseprio ed è scomparso lunedì 30 marzo dopo 12 giorni di ricovero ospedaliero. “A portarselo via è stata una polmonite fulminante da Coronavirus”, racconta il cognato Remo

paziente

Luigi Graziani aveva 62 anni, viveva a Castelseprio ed è scomparso lunedì 30 marzo dopo 12 giorni di ricovero ospedaliero. “A portarselo via è stata una polmonite fulminante da Coronavirus”, racconta il cognato Remo che, al dolore della scomparsa, aggiunge anche il dramma di non poterlo salutare, come purtroppo sta accadendo a tutti i decessi da Covid-19. Un dolore che non può trovare conforto in un abbraccio o in una cerimonia funebre come si deve. Queste le parole che il signor Remo ha voluto dedicare al parente scomparso:


Ciao Luigino!
Più che un cognato eri un fratello a cui chiedere l’aiuto in qualsiasi momento!
Non riusciamo a darci pace per quanto è incredibilmente accaduto all’improvviso per colpa di quel virus letale che non ti ha lasciato scampo.
Un virus che con crudeltà ha ucciso i tuoi programmi, facendo morire anche i nostri sogni.
Dal giorno del tuo ricovero abbiamo cominciato a vivere in un incubo straziante, fatto di ansia, angoscia e disperazione perché le notizie arrivavano col contagocce.
Eri diventato un “desaparecido” che, oltretutto, dal letto dell’ospedale si preoccupava
per la nostra salute.
Ci mancherà per sempre il tuo “karaoke” dove eri un maestro inimitabile, ci mancheranno le tue diavolerie e tutti quei marchingegni che andavi a cercare su internet e nei negozi.
Non vedremo più quelle fantastiche luminarie di Natale, quei meravigliosi presepi che solo tu riuscivi a creare: veri capolavori d’arte.
Ci mancheranno le tue grigliate per le quali ti impegnavi anche troppo.
Ma, soprattutto, ci mancherà la tua presenza e il tuo affetto perché avevi un cuore grande, grande, grande.
Ciao Luigino, non ti potremo mai dimenticare.
Remo
Marzo 2020


di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore