Le ultime grida della controcultura USA

Erano firmate dai Jefferson Airplane coi loro amici

Cinquant'anni fa la musica

Avevamo visto la psichedelia californiana chiudersi nel 1969 con Volunteers, ma ci fu qualche colpo di coda che produsse almeno due capolavori assoluti, dei quali il primo è questo.

E’ attribuito a “Paul Kantner & Jefferson Starship” ma non è la band di grande successo che anni dopo sostituirà gli Airplane: sono un gruppo di amici dei vari gruppi della Bay Area, dai Dead ai Quicksilver, dai CSN&Y agli stessi Airplane, con ovviamente la compagna di Kantner (di vita e nei Jefferson) Grace Slick in prima fila. E’ un concept album diviso in due parti: nella prima si riafferma la lotta della controcultura americana al potere, e nella seconda la si concreta con il dirottamento di un astronave al di fuori del sistema solare. E su questa sorta di rinascita di gruppo si inserisce una nascita vera – Grace Slick era rimasta incinta – che rafforza ancora l’idea della fuga per non consegnare la bambina a Uncle Sam. Disco bellissimo, che davvero sintetizza e chiude il discorso degli anni Sessanta, con anche le sue ingenuità: dei rumori dei motori dell’astronave oggi faremmo volentieri a meno. Ma pezzi come “Have you seen the stars tonite” (e non solo!) sono davvero di quelli, come si dice, da sentire almeno una volta prima di morire.

Curiosità: cos’era la PERRO? Era la Planet Earth Rock’n’Roll Orchestra, quel gruppo di amici della Bay Area che amava suonare insieme senza vincoli di gruppo di appartenenza: di fatto quelli che qui Kantner aveva ribattezzato Jefferson Starship. Non incisero mai nulla di ufficiale con l’acronimo: compare solo come PERRO CHOIR nel solo di Crosby e nel titolo di un album solista dello stesso Kantner degli anni ’80.

di
Pubblicato il 22 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore