Regione Lombardia punta sul digitale per rendere veloce e semplice la burocrazia

Campagna divulgativa sui servizi digitali attualmente attivi in Lombardia. Promossa da Regione e ARIA S.p.A., l'iniziativa è pensata per illustrare ai cittadini tutte le potenzialità dell'offerta accessibile già oggi

palazzo lombardia

Semplificazione, sburocratizzazione, digitalizzazione, queste le tre parole d’ordine della nuova campagna divulgativa sui servizi digitali attualmente attivi in Lombardia. Promossa da Regione e ARIA S.p.A., l’iniziativa è pensata per illustrare ai cittadini tutte le potenzialità dell’offerta accessibile già oggi.

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE ONLINE – La campagna parte con ‘Pubblica Amministrazione Online’, programma con cui Regione Lombardia punta a rendere più semplice, veloce e sicura per tutti i suoi cittadini la fruizione dei servizi regionali, tramite l’utilizzo di SPID, Carta d’Identità Elettronica o Tessera Sanitaria. 

FAMILIARIZZARE CON I VANTAGGI DELLA SOCIETÀ DIGITALE – “Tramite i canali online di comunicazione di Regione Lombardia – sottolinea Stefano Bolognini, assessore regionale allo Sviluppo della Città metropolitana, Comunicazione e Giovani -, vogliamo far conoscere capillarmente ai cittadini, alle imprese e agli enti lombardi tutti quei servizi che possono, già oggi, rendere più semplici e immediati il loro dialogo e i loro rapporti con la Pubblica Amministrazione. Perché una tecnologia che semplifica il rapporto con la burocrazia, migliora anche la qualità della vita e del fare impresa”. 

UN AIUTO ALLA CRESCITA DEI LOMBARDI E DELLA LOMBARDIA – “Con questa campagna – dice ancora Bolognini – vogliamo inoltre contribuire ad accrescere le competenze digitali dei lombardi di tutte le età. Perché ‘normalizzando’ l’utilizzo dei servizi digitali pubblici già disponibili si aiutano gli utenti a familiarizzare con i vantaggi della società digitale. Una scelta che aprirà la strada all’introduzione con più facilità delle innumerevoli novità digitali previste per i prossimi anni. Novità che renderanno più semplice e accessibile il quotidiano di milioni di lombardi”.

ASSESSORE SALA: FAVORIRE DIALOGO TRA BANCHE DATI – “Siamo sempre più vicini ai cittadini – evidenzia Fabrizio Sala, assessore regionale all’Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione e Semplificazione – con l’obiettivo di rendere più semplice e facile il dialogo con la pubblica amministrazione attraverso tutti gli strumenti del digitale”. 

“Sono queste le linee guida – prosegue Sala – alle quali si attiene Regione Lombardia e che, con le deleghe a me assegnate dal presidente Fontana, intendo sostenere e incrementare con nuovi servizi in grado di far dialogare tutte le banche dati pubbliche della dorsale informatica di questo Paese”. 

“Il perimetro delle deleghe del mio Assessorato si è ampliato – chiarisce Fabrizio Sala – includendo la semplificazione, che si affianca a tutta l’area dell’Istruzione che va da 0-6 anni fino alla formazione universitaria e alla ricerca di base e applicata. Continueremo a costruire una rete in cui i terminali dovranno essere costituiti dagli smartphone di più cittadini e imprese”.

SERVIZI FLESSIBILI, INNOVATIVI E ‘CUSTOMER ORIENTED’ – “È importante in questo momento – sottolinea Francesco Ferri, presidente di ARIA S.p.A. – accrescere nei cittadini la conoscenza e la fiducia sui servizi digitali. Servizi con i quali le istituzioni entrano nella vita quotidiana dei cittadini, offrendo soluzioni sempre più flessibili, innovative e fortemente ‘customer oriented’, cioè orientate a soddisfare le esigenze dei beneficiari. Soluzioni che abbiano alla loro base processi agili e veloci, guidati dall’innovazione tecnologica”.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.