In 15 giorni eseguiti 20 mila vaccini all’hub di Malpensafiere

A due settimane dall'apertura del centro vaccinale di Malpensafiere i primi numeri della campagna di massa. Dell'Acqua: "Da maggio arriveremo a 4 mila dosi al giorno"

Siamo tornati, a 15 giorni di distanza, nell’hub vaccinale di Malpensafiere dove abbiamo incontrato il direttore sanitario dell’Asst Valle Olona Marino Dell’Acqua che ci ha fornito una serie di dati importanti su come sta procedendo la campagna vaccinale nella struttura più importante della provincia di Varese. Al momento sono 50 gli operatori impegnati nelle vaccinazioni e 300 i volontari coinvolti nell’accoglienza e nell’accompagnamento delle persone.

Come sta andando la campagna vaccinale a Busto Arsizio?

«Siamo molto contenti perchè questo hub è partito col migliore degli auspici. Abbiamo finito la prima dose per gli over 80 e stiamo proseguendo con i 79-75 fino ad arrivare ai 70enni. Abbiamo aggiunto vulnerabili e fragili e stiamo eseguendo qui le seconde dosi degli over 80 che hanno ricevuto la prima all’ospedale di Busto. Da settimana prossima aumenteremo le linee vaccinali per far fronte anche alla seconda dose degli over 80 che hanno fatto la prima qui».

Quante dosi sono state somministrate in questi 15 giorni? C’è un problema di approvvigionamento?

«Per quanto riguarda le forniture siamo sereni perchè abbiamo avuto rassicurazioni importanti dal generale Figliuolo. Siamo ormai arrivati a 20 mila vaccini eseguiti che aumenteranno molto da settimana prossima. Ad inizio maggio arriveremo a 4 mila dosi al giorno».

Quali sono i problemi che avete riscontrato nella macchina organizzativa?

«Abbiamo rodato la parte di accoglienza eliminando file e attese con un nuovo percorso che dovrebbe assicurarci un afflusso regolare e ordinato, anche in previsione dell’aumento dell’afflusso di persone. Aumentando le linee vaccinali, però, servirà personale competente. Abbiamo poco tempo per reperirlo ma lo stiamo già facendo. Inizieremo ad avere un numero molto alto si infermieri e medici da maggio. Per arrivare all’attivazione delle 30 linee previste (attive 12 ore al giorno, 7 giorni su 7) avremo bisogno di almeno 150 operatori presenti. Quando inizieremo la fase dei giovani pensiamo di aprire fino a mezzanotte».

Come vanno le cose negli altri centri vaccinali dell’Asst Valle Olona?

«Abbiamo concluso la fase 1 (operatori sanitari e rsa) anche negli altri centri vaccinali, siamo in dirittura d’arrivo per la fase 1 bis che riguarda i centri per disabili con l’aiuto delle rsa del territorio (Provvidenza, Raimondi, Bellora e 3SG). Nei centri vaccinali degli ospedali di Gallarate e Saronno e in quello di Lonate Pozzolo stiamo vaccinando le persone altamente vulnerabili segnalate dagli specialisti dei nostri ospedali. Parliamo di 15 mila soggetti a cui somministreremo la prima dose entro fine aprile. Anche questo è un obiettivo non da poco ma dovremmo farcela».

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.