“Rally Roma Capitale”, Crugnola secondo assoluto nonostante una foratura

Grande prova del varesino che chiude sulla piazza d'onore, unica Hyundai in mezzo a sette Fabia. Solo Basso fa meglio. Sfortunato anche De Tommaso: penalità e gomma bucata

andrea crugnola rally hyundai i20

Andrea Crugnola torna “a bombazza” – come ama scrivere sui propri social – nel Campionato Italiano Rally Sparco, ottenendo un ottimo secondo posto al durissimo “Roma Capitale”, gara che si articola su tre giorni e che è valida anche per il Campionato Europeo. Una piazza d’onore (a 35″ dal leader) che non serve a far tornare il varesino in piena corsa per il titolo nazionale – anche perché il vincitore, Giandomenico Basso, ha consolidato il primo posto in classifica – ma che certifica ancora una volta le doti velocistiche del pilota di Calcinate del Pesce.

Il quale, anche questa volta, ha dovuto pagare dazio alla sfortuna, perché una foratura nell’ottava prova speciale ha fatto perdere a Crugnola e Pietro Ometto, il suo navigatore, oltre mezzo minuto. L’ennesimo colpo di malasorte della stagione arrivato nonostante in quel pu:nto Andrea avesse deciso di scegliere il lato “sicuro” della strada proprio per evitare inconvenienti. Il pilota della Hyundai i20 ha comunque, onestamente, sottolineato (ai microfoni di Rallylink) che «il secondo posto finale è la nostra posizione, perché fin da domenica mattina sapevamo che avremmo fatto fatica per puntare alla vittoria, per diversi motivi. Sono soddisfatto, la nostra è stata una bella gara e ce lo meritavamo sia noi, sia il team Friulmotor, sia la Pirelli. La i20 è stata molto veloce». (foto Acisport)

Basso-Granai (Skoda Fabia) e Crugnola-Ometto, primi e secondi assoluti, hanno battuto tutta la concorrenza dell’Europeo e anche questo è un segnale potente delle qualità di due alfieri importanti del rallysmo tricolore. Alle loro spalle hanno concluso l’ungherese Herczig, primo dell’ERC, lo spagnolo Llarena e il polacco Marczyk. E ancora Andolfi, Tempestini e Mikkelsen, tutti su Skoda Fabia: anche questo è un merito per Andrea, unico su Hyundai tra i primi otto, con Craig Breen – sulla vettura coreana – soltanto nono a quasi 1′ dal varesino.

A proposito di forature, un problema simile ha praticamente tolto di classifica l’altro pilota dei Sette Laghi, Damiano De Tommaso, in gara sulla Citroen C3 navigata come un tempo da Giorgia Ascalone. Il giovane di Ispra è stato grande protagonista nella prima fase del “Roma Capitale”, poi una contestata penalità di 20″ assegnatagli sabato (avrebbe scaldato le gomme in modo irregolare, Damiano parla chiaramente di “penalità ingiusta”) lo ha fatto scendere in graduatoria. Alla fine DDT  spiega come «la foratura ha compromesso il risultato, ma ora guardiamo avanti». De Tommaso ha concluso 21° assoluto.

Roma amara infine per Riccardo Pederzani, il giovane pilota di Gavirate impegnato nel CIR Junior con Daniel Pozzi, su Ford Fiesta Rally4. Dopo essere partito “di rincorsa”, Pederzani stava risalendo la classifica giovanile ma è stato costretto al ritiro durante la 10a prova speciale, quando si trovava al sesto posto di categoria.

CIR SPARCO 2021
CLASSIFICA ASSOLUTA
(dopo 5 prove): 1) Giandomenico Basso (Skoda Fabia) 76; 2) Fabio Andolfi (Skoda Fabia) 64,5; 3) Craig Breen (Hyundai i20) 57,5; 4) Andrea CRUGNOLA (Hyundai i20) 47,5.

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.