Caronno Pertusella piange Stefano Cova, candidato sindaco nel 2011

Ex consigliere comunale, aveva 58 anni. Attivo nel mondo delle associazioni della città, animatore del Palio, sui social lo ricordano in tanti come persona apprezzata e benvoluta

Generica 2020

Caronno Pertusella piange Stefano Cova. Dirigente in un’azienda metalmeccanica nel Lecchese, ex consigliere comunale, aveva 58 anni.

Attivo nel mondo della parrocchia, delle associazioni e del volontariato della città, animatore del Palio, interista convinto, lo ricordano in tanti come persona apprezzata e benvoluta, generoso e sempre pronto a mettersi a disposizione del prossimo. È morto nella notte tra lunedì 20 e martedì 21 settembre. Lascia la moglie e una figlia.

Nel 2011 era stato candidato sindaco con la lista “Noi con Voi” raggiungendo l’11,5% dei voti e nel 2016 era stato il secondo più votato nella lista civica a sostegno del candidato sindaco Marco Seveso.

Lo ricorda commosso il primo cittadino di Caronno Pertusella Marco Giudici: «Era una persona appassionata e impegnata nel sociale. Di lui ricorderò la forte umanità, l’impegno per la parrocchia e per il banco alimentare. Grande appassionato di calcio. Era una persona buona. Impegnato nelle istituzioni locali, sempre con spirito di servizio per il prossimo».

Commosso anche il ricordo di Alessandro Pavanati, caronnese d’adozione, amico di Cova e candidato insieme a lui nella lista civica a sostegno di Maro Seveso nelle elezioni del 2016: «Era un gran lavoratore, partiva all’alba e tornava la sera tardi, ma quando arrivava a casa aveva tempo per tutto il resto. Conosceva il paese, si spendeva perché le cose funzionassero. Non si è mai tirato indietro, andava a mille – racconta Pavanati, candidato tra le fila di Forza Italia in questa tornata elettorale 2021 -. Ieri sera ci siamo visti per parlare di elezioni, siamo stati insieme fino a mezzanotte: anche se questa volta non si è candidato, ha voluto sottolineare i punti che gli erano cari. Era sanguigno nel battersi per le sue idee, ma era un generoso. Posso dire che era un amico, una presenza sicura, che faceva sentire a casa. Era capace di voler bene, è stato uno dei primi che ha accolto me e mia moglie quando ci siamo trasferiti a Caronno. Mi mancherà».

Nella serata di martedì 21 settembre è stata organizzata una veglia alle 20.45 in parrocchia in memoria di Stefano Cova.

Lascia qui la tua partecipazione

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.