Rozzano

Il Gran premio in carrozzina, Wheelchair GP torna con un nuovo evento a Rozzano

Appuntamento sabato 4 giugno al circuito di Big kart. C’è tempo fino al 29 per iscriversi

04 Giugno 2022

Dopo una lunga pausa per colpa della pandemia, riprendono le iniziative di Wheelchair GP. L’associazione di Gallarate ritorna con una nuova iniziativa in programma per sabato 4 giugno al circuito Big kart di Rozzano: una gara per sedie a rotelle elettriche e triride (un supporto elettronico made in Italy che consente di gareggiare anche alle persone con una sedia a rotelle manuale) per trascorrere un pomeriggio di svago e divertimento insieme.

Il modulo di iscrizione è disponibile sul sito www.wheelchairgp.org. Per iscriversi alla gara del 4 giugno c’è tempo fino a domenica 29 maggio. Il giorno della gara, alle 14, ci sarà l’accoglienza dei piloti, la firma delle liberatorie e l’assegnazione dei numeri. Alle 14:30 cominceranno i giri di prova. Il via sarà alle 15 in punto. La gara sarà divisa in categorie in base alla velocità delle sedie a rotelle.

Wheelchair GP è un’associazione sportiva dilettantistica con sede a Gallarate nata da un’idea di Michele Sanguine, gallaratese 37enne affetto da distrofia muscolare. Wheelchair Gp organizza gare di velocità su piste di go-kart, per persone che guidano sedie a rotelle elettroniche, le iscrizioni alle gare sono completamente gratuite. Nell’ultimo periodo i volontari dell’associazione hanno dovuto fare i conti con un periodo di stop a causa del Covid, ma ora sono pronti a riprendere le attività con ancora più energia.

«Questa interruzione forzata – racconta Michele Sanguine – non ha fatto altro che aumentare il nostro entusiasmo per la ripresa delle competizioni che abbiamo in programma quest’anno».

La storia del Wheelchair GP

«Il 5 giugno 2015 – spiega Michele Sanguine -, da una mia idea, organizzai una “gara esperimento” su pista di go-kart presso il circuito “Kart1” indoor di Cassano Magnago (Varese). La “gara zero” fu una gara individuale a cronometro, inizialmente chiamata “Duchenne GP”: come primo esperimento non fu per niente male. Fu un evento con premiazioni, sponsor e le ragazze ombrellino. Insomma, una vera e propria competizione “con tutti i crismi”».

«Grazie al successo di questa prima gara individuale – aggiunge -, ci perfezionammo, aumentò il numero dei volontari dello staff e diventammo, così, ufficialmente Wheelchair GP. La voce dell’esitenza del nostro Wheelchair GP si sparse velocemente e tutto lo staff fu chiamato anche da un’associazione, per organizzare una gara individuale a cronometro per i bambini che utilizzano carrozzine elettroniche presso la Fiera di Novegro (Milano) durante l’esposizione “Bimbi in fiera”. Non si trattò in questa occasione di una gara su pista di go-kart, ma di corse su un circuito creato ad hoc dallo staff del WGP realizzato all’interno dei padiglioni fieristici con coni e cinesini. Fu davvero un evento divertente, specie per i bambini più piccoli con patologie neuromuscolari che ebbero l’opportunità di trascorrere qualche ora di sano divertimento e normalità».

«Si provò in seguito – continua Sanguine – a coinvolgere kartodromi più lontani. Fu così che portammo, il 7 aprile 2017, il Wheelchair GP in provincia di Brescia, sempre con una competizione individuale a cronometro. Le competizioni a cronometro, però, non mi soddisfacevano pienamente, perché mi sembravano gare troppo monotone e, così, con insistenza e tenacia, riuscii a convincere lo staff (inizialmente dubbioso per paura di incidenti) a gareggiare tutti insieme, ma in maniera non assolutamente pericolosa. Pensai, perciò, di creare delle categorie in base alla velocità della carrozzina (le carrozzine elettroniche possono raggiungere da un minimo di 8 km/h a un massimo di 15 km/h). Così, durante il Wheelchair GP di Montano Lucino in provincia di Como del 3 giugno 2017, si tenne la prima competizione “di gruppo” e non più a gara individuale a cronometro. In questa nuova versione la gara ottenne molto successo e fu per questo che venne riproposta con la medesima modalità il 1° luglio 2017 sulla pista “Bigkart” di Rozzano (MI), nel 2017 a Novegro e il 1° novembre 2017 nel parcheggio dell’Autodromo di Monza durante una grande manifestazione. Il Wheelchair GP è diventato sempre più conosciuto e famoso sia nel varesotto che nel milanese… ma non solo. Tra il 2018 ed il 2019 si tennero diverse gare: a Montano Lucino (CO), a Induno Olona (VA), a Treviglio (BG), a Cavaria con Premezzo (VA), a Rozzano (MI), e nuovamente a Montano Lucino (CO)».

«Il 6 giugno 2018 – racconta infine Sanguine – il Wheelchair GP ufficializza la propria esistenza diventando una vera e propria associazione, la “Wheelchair GP ASD” (associazione sportiva dilettantistica). Sono ancora incredulo che, da una mia idea nata quasi per scherzo, io sia riuscito a coinvolgere tante persone, tanti amici, e che questo nostro Wheelchair GP abbia ora una sua identità vera e propria e, soprattutto, riconosciuta».

24 Maggio 2022
Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews

Galleria fotografica

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.