Chiuse le indagini per la truffa ai danni dell’Inps, coinvolti sindacalisti di Legnano e Varese

L'indagine si è conclusa proprio in questi giorni lasciando segni anche sul territorio di Legnano e zona

Generico 12 Dec 2022

Chiuse le indagini sulla presunta truffa aggravata ai danni dell’Inps per indebita fruizione di aspettativa sindacale non retribuita. L’inchiesta, coordinata dal pm Paolo Storari della Procura di Milano, come riporta La Prealpina, si è conclusa proprio in questi giorni lasciando segni anche sul territorio di Legnano e dintorni: tra gli altri sono infatti emersi anche i nomi di un ex segretario della Fim-Cisl di Legnano e Territorio Laghi di Varese (non più operativo) e di un ex segretario della Femca-Cisl Ticino Olona.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, i sindacalisti coinvolti non venivano assunti dal sindacato pur lavorando in via esclusiva per la loro sigla sindacale, ma sarebbero stati formalmente assunti da società “amiche” senza avervi mai lavorato. In soldoni per rispettare lo Statuto dei Lavoratori (l. 300/70) i sindacati attraverso aziende compiacenti mettevano sotto contratto di lavoro i rappresentanti sindacali allo scopo di poter usufruire dell’aspettativa sindacale retribuita: una volta distaccati in aspettativa, gli stipendi dei lavoratori venivano erogati dalle sigle sindacali, ma, come prevede la normativa, i contributi previdenziali venivano versati dall’INPS. Questo sarebbe stato fatto per l’impossibilità del sindacato di assumere direttamente i suoi rappresentati.

Il fatto risalente al 2021 è stato anche trattato in un servizio delle Iene lo scorso ottobre. Ad oggi resta ancora da fissare l’udienza preliminare. Nel mirino ci sono 51 persone tra sindacalisti ed ex sindacalisti in forza ai sindacati confederali: trentaquattro indagati ricoprono o hanno ricoperto incarichi in Cisl in Lombardia, 14 in Uil e due nella Cgil.

gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 16 Dicembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.