Terzo mandato per Eleonora Paolelli. “Ora finiamo quel che abbiamo cominciato”

Paolelli sottolinea l'importanza di completare i progetti iniziati, come la palestra e il museo con il finanziamento del PNRR, e ribadisce il suo impegno ad ascoltare i cittadini

Eleonora Paolelli elezioni 2024

Ha le lacrime agli occhi Eleonora Paolelli mentre festeggia davanti al comune di Bodio Lomnago la vittoria alle elezioni, la terza. “ Sono felicissima perché i cittadini mi hanno premiato un’altra volta -dice-. Dedico tutto questo successo a mia sorella perchè ci teneva tantissimo”. La campagna elettorale a Bodio è stata infatti interrotta dalla scomparsa di Deborah, la sorella della sindaca.

“Abbiamo tante cose da fare ora, prima di tutto finire  quello che avevamo iniziato -continua-. La prima in assoluto è finire la palestra e poi il museo con iter PNRR già iniziato. Ma prima di tutto continueremo ad ascoltare i cittadini, che sono e rimangono la nostra grande priorità”.

Paolelli ha vinto con 374 contro i 286 dello sfidante Riccardo Cattaneo nel seggio di Lomnago e 382 a 288 in quello di Bodio.

I risultati delle elezioni

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 10 Giugno 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.