Ricerca

» Invia una lettera

Le grandi pulizie nei cimiteri di Busto Arsizio

cimitero sacconago cappella
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

5 maggio 2020

Caro direttore

la scorsa settimana, sul vostro quotidiano on line locale, avevo letto con piacere che il comune di Busto Arsizio, o lo stesso Sindaco in persona, in vista della riapertura dei cimiteri del 4 maggio, aveva commissionato ad Agesp un’operazione di pulizia e riordino. (foto di repertorio)

Questa mattina l’amara scoperta: sulla tombe degli zii e dei nonni l’operazione e’ diventata un’amputazione: sono state gettati via sottovasi, ciotole, terra e tutto quanto contenuto…

La stessa cosa si è ripetuta in molte altri casi: l’ordine superiore impartito mi è stato confermato da un gentile addetto di Agesp che transitava lì vicino, che ha parlato di rimozione di fiori e vegetazione secca… anche se di questo aspetto dubito, in quanto lo stesso tipo di piantumazione e contenitori sul monumento dei miei genitori, per fortuna lì non rimossi, sono oggi perfettamente vitali. (posso fornire foto odierna)

In conclusione, un certo danno economico, un grosso schiaffo psicologico di sicuro e una domanda: da quali motivazioni è giustificato un tale intervento su aree in concessione e in un certo modo “private”, tanto più che, colla riapertura di oggi, immagino ciascuno avrebbe provveduto in proprio alla manutenzione, lasciando agli operatori lavori ben più importanti e qualificati di pulizia e sanificazione.

Grazie per l’attenzione

cordiali saluti

Lettera firmata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.