Ricerca

» Invia una lettera

Lorenzo è fisicamente mancante, ma stranamente sempre presente

Il ricordo di Lorenzo Giudici
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

12 maggio 2020

Un anno fa mio figlio Lorenzo è morto in un incidente, aveva 17 anni, era il 14 Maggio 2019.

Potrei raccontarvi delle notti in bianco, delle lacrime e, di tanto in tanto, delle crisi di panico, ma preferisco ricordare altro.

All’inizio è stato un diluvio di lettere e di messaggi.

Nei mesi a seguire ho letto tutto, dalla prima all’ultima parola.

Ringrazio i tantissimi chi ci sono stati vicini, ma vorrei spendere una parola particolare per i ragazzi: la generazione dello smartphone ci ha scritto, compatta, con carta e penna.

Ogni foglio era una “fotografia” di Lorenzo. Leggevo e lo rivedevo davanti a me, descritto perfettamente.

Poi ci sono stati i progetti per la comunità di S.Eusebio: tante persone ci hanno aiutato a rendere più belli ed accoglienti gli spazi in nome di Lorenzo.

Ogni volta che entro all’oratorio di Barasso e vedo la targa col suo nome, penso sempre a come arrossiva Lorenzo quando si parlava di lui.

Il 4 Ottobre 2019 sarebbe stato il giorno del suo 18esimo compleanno, ci siamo trovati tutti insieme al cimitero con Don Giuseppe davanti alla tomba preparata proprio per quella data.

Ho 49 anni e al cimitero non andavo mai. Adesso ci vado tutti i giorni.

Il mio Lollo è solo una di quelle tombe, e ha così tanto da raccontare dei 17 anni passati fisicamente tra noi e racconta anche di questo primo anno che io dico essere di assenza giustificata.
E gli altri?

Penso spesso a quante storie, quante lacrime e quante risate ci sono dietro alle altre fotografie, davanti alle quali passo senza sapere nulla.

Quando è arrivato Natale mi sono sentito chiedere quanto Lorenzo mi fosse mancato: mi è mancato esattamente come tutti gli altri giorni: troppo!

E adesso con il Coronavirus tutto è fermo e tutti siamo a casa.
In TV passano le immagini degli ospedali e mi fanno venire in mente il 14 maggio 2019, i medici e gli infermieri che erano al pronto soccorso e che dovevano dire a un genitore che suo figlio di 17 anni non ce l’aveva fatta.

Io ho trovato sotto i camici soprattutto delle persone, sono delle donne e degli uomini che hanno svolto il loro compito nel miglior modo possibile.
Per oggi, 14 Maggio 2020 avevamo previsto e iniziato a preparare una grande giornata per ricordare Lorenzo, ma non è ancora il momento per riunire tante persone, tutte insieme, in un solo luogo.

Quello che avevamo in mente però non è cancellato, solo rimandato perché Lorenzo è fisicamente mancante ma stranamente sempre presente.

Valentino

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.