Ricerca

» Invia una lettera

Mala tempora currunt

logo lega nuovo
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

14 aprile 2019

Caro Direttore

Adesso basta! Sono arrabbiato (eufemismo !), nauseato, anzi schifato !!!!
Un giorno si e l’altro pure Salvini e Di Maio litigano, e forte anche. L’uno dice bianco, l’altro ribatte nero.

Le proposte di Salvini piacciono poco o punto a Di Maio e viceversa. E’ un continuo beccarsi, come i famosi polli di Renzo. Non si riesce a capire come possano stare al governo assieme e collaborare come sarebbe necessario e utile per l’Italia. Salvini vuole fortissimamente l’autonomia regionale, per Di Maio non se ne parla neppure, sarebbe dividere l’Italia in regioni ricche e povere, con quelle povere sempre più povere. Sulla legittima difesa, approvata obtorto collo dai pentastellati, Salvini ha giocato e sta giocando la sua credibilità al nord. Sulla TAV è lotta continua tra Toninelli e Salvini senza esclusione di colpi bassi (dossier, relazioni di commissioni fasulle, valutazioni cervellotiche e falsate volutamente). Sulla legittima difesa non vi è accordo, ma sotterranea lote non vi è alcun accordo ma solo totale disaccordo E frattanto lo spread non scende, ma sale, il PIL naviga nel negativo, la recessione è in atto, il lavoro latita, gli investitori stranieri abbandonano velocemente e spaventati l’Italia e il debito pubblico sale a valori mai raggiunti in altri tempi. Tutta colpa dei poteri forti che vogliono annullare il governo del cambiamento e l’esperienza italiana di governo nuovo e popolare (esperienza che si vorrebbe trasferire in tutta l’Europa vanno dicendo i nostri attuali governanti. Si governa (si fa per dire) con l’web, e i risultati sono sempre più negativi. Ma per Conte non vi è pericolo per il governo (ma per l’Italia si, vi è pericolo di fallimento, visto che la recessione del nostro paese è oramai un dato di fatto) “Turbolenze pre-elettorali” va dicendo il Prof Conte. Tutto si aggiusterà dopo le elezioni europee di maggio, e a giugno comincerà la ripresa. Ci aspetta, secondo il Prof Conte (avvocato !) un secondo trimestre di ripresa dell’economia e quindi di benessere generale; un nuovo “boom” come ricordava e prometteva Di Maio, ben migliore di quello degli anni cinquanta del secolo scorso.
Se il buon giorno si vede dal mattino, ho il fondato sospetto che il nostro non sarà punto un buon giorno, cioè un semestre di successi economici e di ripresa del lavoro e dell’occupazione.
Ad ogni modo, loro litigano e dissentono su tutto, solo su una cosa sono d’accordo di voler restare a” governare” (sic !!!!) per altri quattro anni.

Cosa ci si può aspettare da questi nostri “governanti” se non altri quattro anni di litigi e di guai grossi per tutti noi Italiani ?

Purtroppo alternative valide e realizzabili attualmente non se ne vedono. Gli altri partiti sembrano incapaci di proporre programmi validi per il paese, si limitano a contrastare lo strapotere dei due, facendo solo una opposizione sterile e non propositiva. I tre sindacati che caratterizzavano e monopolizzavano il mondo del lavoro italiano hanno perso il contatto con i lavoratori e quindi la loro forza propositiva e la possibilità di interagire positivamente con il governo. Questo governo del cambiamento li snobba e li ritiene un soggetto del passato, oramai inutile e senza alcuna capacità di contrattare. Gli Italiani, diciamolo chiaramente, hanno votato Lega e M5S anche e soprattutto per disgusto, stanchezza e schifo dei partiti tradizionali.

Mala tempora currunt.

Cordiali Saluti da un cittadino deluso, preoccupato e sfiduciato

Dr Carlo Passarotti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Felice

    “Gli Italiani, diciamolo chiaramente, hanno votato Lega e M5S anche e soprattutto per disgusto, stanchezza e schifo dei partiti tradizionali.”

    Opportunismo….solo opportunismo.

    1. Scritto da Giorgio Martini Ossola

      Quindi,secondo il Signor Felice,chi si rifiuta di votare ancora per un politico che si è reso colpevole di malaffari o fatti ancora più gravi,lo fa solo per opportunismo….ed è davvero incredibile,per non dire esilarante,che il Dott. Passarotti scriva che la vecchia politica faccia schifo e provochi disgusto,ma lui li continua a votare. Oggi sono stato nel canton Jura in Svizzera,la cosa che sorprende e lascia esterefatti i nostri cugini elevetici è proprio questa forma di masochismo innato che abbiamo.

  2. Scritto da Felice

    Dr. Passarotti comunque le alternative valide ci sono eccome, ci sono buone amministrazioni di Sinistra che governano molto bene le città ed i territori (vedasi il caso Milano).
    Purtroppo gli italiani hanno scelto di non vedere e hanno scelto di affidarsi ai giullari di corte pur di non pensare e non mettersi in gioco minimamente.

  3. Scritto da Giorgio Martini Ossola

    Signor Passarotti,le continue liti nel governo le vedono solo nei tg di regime e nei talk show a cui siamo ormai abituati,i quali immagino siano il suo passatempo preferito,lo stesso dicasi per crisi e le recessioni varie. Personalmente ero molto più preoccupato prima,quando al governo c’era gente come Berlusconi e Verdini con la compagine del PD a legiferare. Gli italiani,purtroppo,hanno sempre una debolissima memoria…stia tranquillo e buona giornata.