Ricerca

» Invia una lettera

Prelievi sospesi: perché interrompere un servizio così importante?

roberta tagliasacchi e direzione asst valle olona
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

24 febbraio 2020

Buongiorno, vorrei fare la seguente segnalazione.

Questa mattina, lunedì 24 febbraio 2020, ho accompagnato mio padre anziano 84enne a fare un prelievo per accertare una malattia che, se dovesse essere confermata, è grave e necessita con urgenza di adeguate medicine.

Con enorme stupore quando arriviamo apprendiamo che il punto prelievi non effettua prelievi.
La motivazione è che c’è un’ordinanza della Regione Lombardia sull’attuale stato di emergenza sul coronavirus ed è in corso una riunione urgente tra il personale sanitario per capire … chissà poi che cosa… non si può certo pensare di interrompere un pubblico servizio come questo!! L’ordinanza parla di ben altri servizi al pubblico, non di ospedali!

Posto che il presidente Conte sulle TV nazionali ha rassicurato tutti di non farsi prendere dal panico, che il nostro sistema sanitario è preparato e pronto ad affrontare la situazione e bla bla bla… trovare il punto prelievi chiuso mi ha fatto arrabbiare non poco.

Ho chiamato la Polizia: mi hanno risposto che c’è l’ordinanza della Regione e “non so se ha letto i giornali”… mi prendono pure in giro!
Tutti giustificavano che il punto prelievi fosse chiuso perché si stava accertando il da farsi…

Ho poi fatto discussione a voce alta con dei medici che ho visto passare (forse erano i dirigenti… non saprei … ) minacciando di chiamare i carabinieri … ho chiamato i Carabinieri, ma anche loro dopo un rimbalzo di ufficio interno, mi hanno detto che probabilmente il punto prelievi è stato chiuso per l’attuale urgenza… ma è un servizio alla salute dei cittadini! Non  si può e NON SI DEVE interrompere!
Molti cittadini desistevano e se ne tornavano a casa silenziosamente, rassegnati…

Dopo più di un’ora di interruzione, alle nove passate, e dopo diverse discussioni a voce alta, finalmente hanno ricominciato ad effettuare i prelievi.

Finalmente i cittadini hanno ricominciato a ricevere il servizio a cui hanno DIRITTO.
Ritengo comunque questa interruzione un atto grave, in totale contrasto con le rassicuranti notizie che vengono diramate in via ufficiale.
Una cosa del genere non deve più succedere, per questo motivo vorrei diffonderne la notizia.

Grazie.
Cordiali Saluti,

Milena Colombo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da carlo196

    In effetti non si capisce il motivo di questa interruzione come quella di sospendere tutti gli interventi programmati in prospettiva di eventuali emergenze dovute al Coronavirus. Da quello che mi pare di aver capito che ad esempio un intervento alla prostata prenotato un anno prima viene rimandato a data da destinarsi. Avrei capito una tale sospensione solo se effettivamente ci fossero dei casi di contagio.