Droga e violenza. In manette “Oscaritoss Way”, influencer e produttore musicale

10 luglio 2020

Nell’operazione dei carabinieri di Saronno che hanno portato all’arresto di 9 persone c’è un personaggio noto, soprattutto tra i giovani e tra gli amanti del rap e della trap.

È finito in manette insieme ai sui fratelli, gemelli, secondo i carabinieri a capo di un’organizzazione dedita allo spaccio, ma anche alla violenza con la quale controllavano il territorio.

Si tratta di Oscar Scali, 36 anni, originario di Saronno ma residente a Uboldo. Sui social si dava arie da influencer, con una passione per le scarpe in particolare. Il suo profilo Instagram “Oscaritoss Way” ha circa 7 mila followers, non tantissimi, ma nemmeno pochi.

Nel mondo della musica, tra gli amanti di rap, hip hop e trap, è parecchio noto per essere un produttore musicale, tanto che ha avuto collaborazioni con diversi artisti sia locali che del panorama nazionale, da Melo a Guè Pequeno, da Furia a Vacca solo per citarne alcuni di quelli che compaiono con lui nelle foto sul profilo Instagram. È perfino comparso nell’ultimo videoclip di Malika Ayane, “Wow”.

Decine i chili di droga spacciati dall’organizzazione di cui faceva parte anche il rapper/influencer: hashish, marijuana, cocaina smerciati nel Saronnese (ma non solo) anche giovani e giovanissimi, come hanno spiegato gli inquirenti e gli investigatori.

Tra i reati contestati ad alcuni esponenti del gruppo, composto da nove persone in tutto, anche una coltellata ai danni di un acquirente insoddisfatto: i nove arrestati guidati dai 3 fratelli Scali è stato definito pericoloso, capace di incutere timore e rispetto attraverso la violenza, con comportamenti tipici delle organizzazioni criminali.

Droga, tatuaggi, rap e coltellate: blitz all’alba dei carabinieri

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.