Tragedia a Carnago: morti in casa marito e moglie, ipotesi di omicidio-suicidio

Dramma in una casa di Carnago. Questa mattina, domenica 5 aprile, sono stati trovati i cadaveri di due persone, un uomo e una donna, di età apparente tra i 60 e i 65 anni.

Sul posto sono arrivati i carabinieri della compagnia di Saronno guidata dal capitano Pietro Francesco Laghezza. L’ipotesi al vaglio degli investigatori è che si tratti di un omicidio-suicidio.

I due corpi sono di marito e moglie, lui 62, pensionato e lei 61 anni, casalinga (P. G. P. e D. M. M. le loro iniziali). Il primo ad essersi trovato davanti la scena del delitto e ad aver avvertito le forze dell’ordine è stato uno dei due figli della coppia: da sabato non riceveva notizie dai genitori ed è andato a casa loro per controllare che fosse tutto a posto, trovandosi di fronte la tragedia, probabilmente consumata il giorno precedente al ritrovamento.

Le modalità sono da chiarire, ma i militari propendono per l’accoltellamento: gli accertamenti sono in corso, ma sembra che l’uomo, in cura per depressione, abbia prima ucciso la moglie e poi si sia tolto la vita. Al momento si escludono responsabilità di terzi. L’arma, un coltello da cucina, è stata ritrovata sul pavimento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.