La “Strega” fa il bis a teatro

I giovani attori della Comunità Pastorale Don Carlo Gnocchi tornano, domenica 14 e per il secondo anno consecutivo al teatro Openjobmetis, con il loro secondo musical "Strega"

strega
Eventi

I giovani e brillanti attori della Comunità Pastorale Don Carlo Gnocchi di Varese tornano, domenica 14 maggio all’interno della rassegna AmaTe e per il secondo anno consecutivo al teatro Openjobmetis, con il loro secondo musical “Strega“. Il musical, ispirato alla storia del Mago di Oz è alla sua seconda rappresentazione: la prima è avvenuta con grande successo nel 2016.

“STREGA”: LA TRAMA

Ai margini del Regno di Oz una donna dà alla luce Elphaba (la futura Strega cattiva dell’Ovest), una creatura con la pelle verde. La piccola pare una maledizione, tanto che la bambinaia è tentata di sopprimerla. Con il tempo però cresce sana e forte e, reputata intelligente, viene mandata a studiare in una prestigiosa scuola del Regno, dove Elphaba diventa anche molto amica con Glinda, futura strega buona del Nord. Qui Elphaba scopre che a Oz, sotto la dittatura del Mago, le cose non vanno affatto bene: la povertà imperversa e gli animali – persino quelli un tempo eletti, come il Dottor Dillamond, la capra-professore che le insegna biologia – rischiano di diventare presto carne da macello. Appassionandosi alla loro causa e dimostrando di avere, oltre alla carnagione verde, anche un carattere ribelle e una tempra da guerriera, si lancia allora in un’epica e fantasmagorica crociata, che la vede nascondersi in un cupo eremo e sfrecciare nei cieli a cavallo di una scopa, impossessarsi del magico libro del “Grimmiere” e guidare in battaglia un drappello di animali contro l’esercito di Oz.

IL SECONDO MUSICAL DELLA COMPAGNIA TEATRALE DEL DON GNOCCHI, DOPO “HAIRSPRAY”

Strega è la loro seconda grande realizzazione, dopo il grande successo ottenuto con il Musical Hairspray, che ha avuto diverse, richiestissime repliche.

Scopo prioritario dell’intero progetto è quello di far uscire il talento che ogni giovane ha dentro di sé, permettendogli di esprimersi, con il proprio corpo, le proprie capacità e dandogli l’opportunità di crescere divertendosi e rendendosi a sua volta utile per gli altri, i compagni e gli spettatori.

il ricavato del musical sarà destinato alla Caritas Diocesana di San Benedetto del Tronto per le opere a favore delle popolazioni del Centro Italia duramente colpite dal terremoto del 2016. Un obiettivo di solidarietà fortemente voluto dai ragazzi della Comunità Pastorale Don Gnocchi, che proprio nelle zone terremotate hanno vissuto una profonda esperienza di volontariato e di impegno sociale, dedicando parte delle proprie vacanze natalizie a prestare servizio nelle località delle Marche e dell’Abruzzo occupate dagli sfollati.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.