Ricerca

» Invia una lettera

L’alternativa a Berlusconi è ancora da costruire

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

10 dicembre 2009

Caro direttore,

grazie a Roberta che riporta in questa rubrica discussioni attuali e sentite.

Dico la mia su uno dei suoi tre punti, la posizione di Bersani e del PD, che mi pare coerente con la linea ripetutamente illustrata, senza troppo dietrologie: non si aderisce ad una manifestazione la cui parola d’ordine principale ( dimissioni di Berlusconi) è velleitaria e dunque non condivisibile, quando non auto-frustrante (in proposito le discussioni in corso ne sono la involontaria conferma).
Peraltro molti contenuti del No-B day erano altresì condivisi e guardati con simpatia dallo stesso Bersani che ha chiesto a tutti uno sforzo per costruire quell’alternativa che, per ora, non c’è: nè tra gli elettori nè nello schieramento politico.
Quando il segretario del PD dice che il più anti-Berlusconi non è quello che grida di più, ma quello che lo manderà a casa con un’altro Governo, dice una cosa di ovvio realismo, ma nell’Italia di oggi il realismo è merce ben rara.

saluti cordiali
 

RC

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.