Ricerca

» Invia una lettera

Lettera di San Paolo ai romani

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

26 giugno 2011

Egr.Direttore,
questa mattina mi è capitata tra le mani la ” Lettera di San Paolo apostolo ai romani”.
Sia chiaro che io non voglio far riferimento agli abitanti di Roma, ma ritengo che l’ultima porzione della  lettera, stia a pennello a dei personaggi che frequentano la capitale.
 
” E poiché non ritennero di dover conoscere Dio adeguatamente, Dio li ha abbandonati alla loro intelligenza depravata ed essi  hanno commesso azioni indegne: sono colmi di ogni ingiustizia, di malvagità, di cupidigia, di malizia; pieni d’invidia, di omicidio, di lite, di frode, di malignità; diffamatori, maldicenti, nemici di Dio, arroganti, superbi, presuntuosi, ingegnosi nel male, ribelli ai genitori, insensati, sleali, senza cuore, senza misericordia. E, pur conoscendo. il giudizio di Dio, che cioè gli autori di tali cose meritano la morte, non solo le commettono, ma anche approvano chi le fa. Parola di Dio.”
 
Queste parole sono state scritte circa 2000 anni fa, ma calzano a pennello anche oggi a determinati personaggi.
Ogni lettore è padronissimo di fare dei paragoni con chi gli pare.
Cordiali saluti.

Valentino il vecchio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.