Aspem: «E’ come nel giugno del 2006»

Nell'acquedotto cittadino si è toccata la quota di "allarme rosso" corrispondente a 450 litri al secondo

L’ordinanza firmata dal sindaco di Varese, Attilio Fontana, per limitare il consumo di acqua potabile, arriva dopo che nel capoluogo si è toccata la quota "da allarme rosso" dei 450 litri al secondo erogati in città.
Una cifra che ha allertato, oltre che Palazzo Estense, anche Aspem, l’azienda che gestisce l’acquedotto che serve la Città Giardino. «Siamo sulla quota di erogazione che era stata toccata a giugno 2006, nel cuore della crisi dell’anno scorso. Troppo, anche se il caldo si sente; tra l’altro l’incidenza maggiore dei consumi viene dall’innaffiamento di orti e giardini» fanno sapere dal quartier generale di Aspem.
L’ordinanza entrata in vigore a Varese ricalca quella che già da tempo è stata emessa in quei comuni come Azzate o Daverio in cui il problema della siccità è stato forte negli ultimi mesi. «Un dato fa ben sperare – dicono da Aspem – In quei comuni, da quando è stato messo un freno ai consumi, la popolazione ha ridotto notevolmente l’uso dell’acqua potabile e infatti in questo momento i bacini non creano preoccupazione».
La mancanza di precipitazioni comunque non fa dormire sonni tranquilli. Nei primi quattro mesi del 2007 sono caduti 263 millimetri di acqua in meno rispetto alla media e a maggio non va meglio: fino a oggi sono infatti arrivati 80 millimetri contro i 182 di media.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.