Musica, sport e passione alla Festa del Rugby

È per questo fine settimana, 25/26 maggio, l'appuntamento con la settima edizione al campo di Via Salvore a Giubiano. Primo incontro al Cavedio (martedì) con la squadra senior

Torna anche quest’anno l’imperdibile "Festa del Rugby", in programma al campo di via Salvore il 25 e il 26 maggio: un appuntamento che anima il panoramo pre estivo varesino ormai da molto tempo, destinato agli appassionati di questo sport ma non solo. Per chi non c’è mai stato, l’occasione è da non perdere: divertimento, musica, sport, tanta gente, cibo, tutto all’insegna della passione per la palla ovale.

La settima edizione si prepara ad essere un successo come e più delle precedenti: il campo "Aldo Levi" di Giubiano sarà anche quest’anno invaso da centinaia di persone, giocatori, amici e famiglie, amanti del rugby o semplici simpatizzanti, a cui quest’anno, molto probabilmente, si aggiungeranno tutti coloro che hanno scoperto questo sport grazie ai recenti successi della nazionale italiana nel Sei Nazioni.

Si parte venerdì 25, dalle 19 in avanti, con un aperitivo da consumare mentre si assiste al torneo "Rugby Seven Revival". Quindi birra, vino, salsiccia e patatine per tutti, in un’atmosfera di festa, allietati anche dalla live music dei "Dockery farms" e dei "Nineteenfiftynine",  con scenografia di Daniele Di Luca.

Ma sarà sabato 26 la giornata interamente dedicata al rugby: dal mattino, con il Torneo Primavera che vede in campo le scuole medie inferiori, al pomeriggio, che vede invece impegnate le scuole medie superiori. E poi la sera, quando il campo si trasformerà di nuovo in un grande "raduno" all’aperto di tifosi, famiglie, giovani e meno giovani, che potranno godere dell’aperitivo sociale dalle 17.30 in avanti, per poi tifare per la nazionale italiana juniores che affronterà la "cugina" svizzera. Al termine, sempre musica dal vivo, con i "Distretto 51" e i "Sicks".

In attesa del fine settimana, sono due gli appuntamenti con "aspettando la festa": il primo, il 22 maggio, è presso il bar "Il Cavedio" in via Cavallotti, per un aperitivo con tutta la squadra seniores. Il secondo è invece più "culturale": ci sarà infatti, alla scuola elementare Anna Frank di via Carnia, una rappresentazione teatrale con "i Plateali", nell’opera "Teatrovale".

Negli ultimi tempi il rugby è diventato una mania nazionale, con i giocatori azzurri ospiti ai più importanti programmi televisivi, testimoni di uno sport che ha nel fair play e nello spirito di gruppo i suoi punti cardine. Un esempio per i ragazzini, per proporre uno sport a volte sottovalutato ma che insegna tanto, dalla correttezza e alla lealtà, ma che soprattutto crea dei legami molto forti tra i membri della stessa squadra.

E sono questi i valori dell’A.S. Rugby Varese, militante nel campionato 2006/2007 nella serie B per la quarta stagione consecutiva: un successo senza precedenti per il rugby varesino. Un gruppo affiatato, che gioca per il piacere di giocare, un entusiasmo che riescono a trasmettere anche a chi, di questo sport, non capisce niente. Una società che, tra le altre cose, è una delle poche a poter vantare un proprio "inno", cantato ogni domenica in casa dal numeroso gruppo di sostenitori che segue le gesta dei rugbisti varesini. Numero però che la società vuole aumentare: non solo quello dei tifosi, ma anche di coloro che si vogliono avvicinare al gioco per "viverlo" sulla propria pelle, bambini e ragazzi soprattutto. E per conoscere meglio il mondo del rugby varesino, quale occasione migliore della festa in casa "loro"?

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.