Inaugurata Fieracavalli. «I bimbi cavalieri di domani»

Edizione numero 109 per la più importante fiera dedicata al mondo degli equini. Il prossimo giugno inaugurazione delle prime due ippovie del Veneto

Luca Zaia, vicepresidente e assessore alle politiche dell’agricoltura e al turismo della Regione Veneto, ha inaugurato ufficialmente giovedì 8 novembre la 109ª edizione di Fieracavalli, International Horse Festival (www.fieracavalli.com), in programma a Veronafiere fino a domenica 11 novembre. Insieme a lui, ad aprire la manifestazione, anche 1.500 bambini delle scuole elementari del territorio, che hanno partecipato all’iniziativa «Un cavallo per amico», organizzata in collaborazione con l’assessorato all’istruzione del Comune di Verona e la Banca Popolare di Verona.

I piccoli studenti sono stati accolti dal presidente di Veronafiere Luigi Castelletti, dall’assessore all’Istruzione del Comune Alberto Benetti, dalla responsabile retail della Banca Popolare Marina Baita e dal console onorario di Svezia Massimo Casarin nell’ambito del Salone del Bambino, l’evento che Fieracavalli per il quarto anno dedica all’universo dell’infanzia.

«Fieracavalli punta molto sulla presenza e l’accoglienza dei bambini, che sono i cavalieri di domani», ha affermato Castelletti rivolgendosi agli alunni. «Il cavallo ha accompagnato la storia dell’uomo e ha ancora molto da insegnare, anche alle nuove generazioni. Intendiamo ampliare sempre di più questa iniziativa, che tra gioco e divertimento insegna il rispetto della natura e degli animali».

L’assessore Benetti, prima di dare il via allo spettacolo equestre riservato alle scuole, ha augurato ai ragazzini di «cavalcare con entusiasmo questa esperienza in fiera», che per l’edizione 2007 è caratterizzata dai festeggiamenti per il centenario della nascita della scrittrice svedese Astrid Lindgren, l’autrice di Pippi Calzelunghe.

La parte istituzionale della mattinata ha invece avuto per protagonista Zaia, che ha presentato il rinnovato stand della Regione di 2 mila metri quadrati all’interno del Villaggio delle Tradizioni. «Stiamo preparando due ippovie molto strutturate, in collaborazione con la Fise (Federazione italiana sport equestri) e Veneto Agricoltura, che attraversano il territorio in mezzo all’ambiente, con punti di sosta, di ristoro e occasioni di conoscenza e approfondimento. Una partirà da Asiago e, seguendo grosso modo il tracciato del Brenta, giungerà alle porte di Chioggia; l’altra partirà dal bellunese, da Trichiana e da Ponte nelle Alpi, per arrivare fino a Cortellazzo, alla foce del Piave. Le due ippovie saranno inaugurate alla fine della prossima primavera in modo da essere fruibili dal mese di giungo del 2008».

«Con questa iniziativa ampliamo la già completa offerta turistica del Veneto», ha continuato Zaia, «che vale oltre 60 milioni di presenze, delle quali il 60 per cento straniere, con un fatturato che supera i 12 miliardi di euro. Ma la presenza della regione a Fieracavalli è determinata anche dall’importanza oggettiva del comparto equino del Veneto, che ha un patrimonio di circa 20 mila cavalli compresi quelli da corsa, 4.500 dei quali iscritti ai Libri genealogici o ai Registri anagrafici; 3mila dei capi iscritti sono fattrici, su un totale di 7 mila cavalle per riproduzione. Gli allevamenti sono circa 900 e 100 le stazioni pubbliche di monta. Per il miglioramento genetico delle razze equine investiamo quest’anno 260 mila euro».

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Novembre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.