Anno nuovo, banchi nuovi

Si rinnovano gli arredi di materna, elementari e medie

Anno nuovo, banchi nuovi. Sono stati portati via proprio ieri, giovedì 3 gennaio, le vecchie sedie e i banchi non più a norma delle scuole di Casorate Sempione. L’Is.Pu.C. ha stanziato infatti 18 mila euro per il rinnovo degli arredi degli istituti di tutti e tre i gradi del paese e, dopo i tempi burocratici, si procede al rinnovo. Come richiesto anche dal consiglio comunale dei ragazzi, arrivano, quindi, nuovi banchi, nuove sedie, nuovi armadi e qualche lavagna, che da tempo non venivano cambiati. I camion hanno portato via gli arredi vecchi e dopo le vacanze di Natale, ritornando a scuola, i ragazzi troveranno una bella sorpresa. Con l’anno nuovo, infatti, sono stati cambiati una sezione completa della scuola materna con anche portadentrifici e portabicchieri; trenta banchi, dieci armadi e sedie per una classe prima nella scuola primaria “Milite Ignoto” e centoquindici banchi con relative sedie, sette lavagne a muro e sei armadi per la scuola primaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo “Toscanini”.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 04 Gennaio 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.