La Befana arriva in elicottero

Domenica 6 gennaio l’appuntamento è per le 14.30 al campo di via dei Salici: al termine, i Re Magi partiranno alla volta del presepe vivente di Cajello

La Befana a Gallarate arriva come da tradizione dall’alto. Nel ricordo delle antiche usanze che vedevano la Befana al centro di feste popolari, la Pro loco di Gallarate, dall’anno 2000, organizza la “Befana in elicottero”. Anno dopo anno si è visto aumentare sempre di più il numero dei bambini e dei loro genitori che allo Stadio Comunale delle Azalee in via dei Salici, (ora intitolato agli “Azzurri d’Italia”), alle ore 15, attendono l’atterraggio dell’elicottero, l’arrivo della Befana e sono impazienti di ricevere dalle mani della vecchietta, una calza ricolma di caramelle. Negli ultimi anni, per i bimbi presenti, anche l’attesa è stata una festa: un concorso di disegno con tema il ritratto della nonnina a cavallo della scopa e il conseguente giocattolo extra per i lavori più simpatici e caratteristici. Domenica 6 gennaio l’appuntamento è per le 14.30 al campo di via dei Salici: al termine, i Re Magi partiranno alla volta del presepe vivente di Cajello. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 04 Gennaio 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.