Molestatore confessò a Platinette? Il giudice chiede i tabulati

Una teste non si presenta al processo, la porteranno in aula i carabinieri la prossima udienza

Non si potrà ascoltare la registrazione della trasmissione radiofonica, ma si potrà vedere dai tabulati telefonici da dove partì quella chiamata. Una telefonata in cui un uomo confessò in diretta, di essere in grado introdursi nella posta elettronica altrui, per inviare messaggi anonimi. Una cosetta un po’ sgradevole, ma che è tra le accuse rivolte a un ex ispettore della Croce Rossa di Arcisate, sotto processo a Varese per aver inviato lettere e mail denigratorie alla ex fidanzata, ai suoi genitori e agli amici.

Il giudice Ottavio D’Agostino aveva a suo tempo richiesto anche la registrazione della puntata, ma Radio Deejay aveva risposto che, passati tre mesi, non erano più tenuti ad avere l’archivio con le registrazioni.


Il giudice ne ha preso atto e questa mattina (giovedì) in aula, su richiesta della parte civile, ha annunciato la richiesta dei tabulati. La difesa del 37enne, rappresentata dagli avvocati Luigi Chirieleison e Maria Grazia Simonetta, sostiene che l’uomo è estraneo ai fatti e che i tabulati smentiranno la versione di chi, in quella voce che parlò a Platinette la mattina del 6 aprile 2007, ha riconosciuto il timbro dell’imputato.


In udienza c’è stato anche un colpo di scena: una testimone di parte civile non si è presentata.Il giudice ne ha disposto l’accompagnamento coattivo da parte dei carabinieri, alla prossima udienza, il 9 maggio, con multa di 516 euro (il massimo) e le spese per il rinvio del procedimento.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 31 Gennaio 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.